Lampedusa

Lampedusa, riaperto il museo archeologico delle Pelagie

All'interno del museo vari reperti che raccontano la millenaria storia di un luogo che, da sempre, ha accolto storie e persone

Pubblicato 1 mese fa

Ha riaperto i battenti il Museo Archeologico delle Pelagie. Dopo un lungo percorso, il Parco Archeologico Valle dei Templi, ha individuato un partner sull’isola per la gestione e valorizzazione dei beni culturali.

Questo segna l’inizio di un nuovo corso, che vedrà il coinvolgimento dell’intera comunità, in linea con i valori di inclusione e accoglienza del nostro Parco”, ha detto il direttore Roberto Sciarratta.

Alla cerimonia era presente il Prefetto di Agrigento Filippo Romano, il vescovo della Comunità Agrigentina, Alessandro Damiano, l’archeologa Parello.

All’interno del museo archeologico un’ampia selezione di reperti, organizzati in un percorso cronologico, che conduce il visitatore tra i manufatti che dal Neolitico fino all’epoca romana; Reperti che raccontano la millenaria storia di un luogo che, da sempre, ha accolto storie e persone.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *