La nuova Cupola dopo la morte di Riina: condanne per oltre 400 anni di carcere

Redazione

La nuova Cupola dopo la morte di Riina: condanne per oltre 400 anni di carcere
| Pubblicato il giovedì 03 Dicembre 2020

La nuova Cupola dopo la morte di Riina: condanne per oltre 400 anni di carcere

Sedici anni a Settimo Mineo, il boss che ha presieduto la Commissione dopo la morte di Riina
di Redazione
Pubblicato il Dic 3, 2020

Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Palermo, Rosario Di Gioia, ha disposto oltre quaranta condanne nell’ambito dell’inchiesta “Cupola 2.0”, l’operazione che nel 2018 fece luce sulla convocazione della Commissione Provinciale di Palermo all’indomani della morte del capo dei capi Totò Riina. Condanne per Settimo Mineo, boss di Pagliarelli, che ha presieduto la commissione; condanne anche per Leandro Greco, nipote di Michele – il “papa” – e Calogero Lo Piccolo, figlio del boss Salvatore Lo Piccolo.

La sentenza

Filippo Cusimano (14 anni), Stefano Albanese (9 anni e 2 mesi), Filippo Annatelli (13 anni e 4 mesi), Gioacchino Badagliacca assolto (la richiesta era di 14 anni), Filippo Salvatore Bisconti 6 anni grazie all’attenuante prevista per i collaboratori di giustizia, Giuseppe Bonanno 5 anni e 8 mesi, Carmelo Cacocciola 7 anni (15 anni di richiesta), Giovanni Cancemi 8 anni, Francesco Caponetto 13 anni e 4 mesi, Francesco Colletti 6 anni e 6 mesi, grazie all’attenuante prevista per i collaboratori di giustizia, Giovanna Comito 1 anno e 8 mesi, Giuseppe Costa 9 anni, Filippo Cusimano 9 anni e 4 mesi, Maurizio Crinò 10 anni, Rubens D’Agostino 10 anni (la richiesta era di 20 anni), Gregorio Di Giovanni 15 anni e 4 mesi, Filippo Di Pisa 8 anni e 8 mesi, Andrea Ferrante 8 anni, Salvatore Ferrante 2 anni e 8 mesi, Calogero Lo Piccolo 27 anni in continuazione con una precedente condanna, Vincenzo Ganci 8 anni e 8 mesi, Giusto Giordano assolto, Michele Grasso 8 anni e 8 mesi, Leandro Greco 12 anni, Marco La Rosa 6 anni e 8 mesi, Gaetano Leto 12 anni e 8 mesi, Erasmo Lo Bello 12 anni, Sergio Macaluso 2 anni con attenuante per i pentiti, Michele Madonia 8 anni e 8 mesi, Umberto Maiorana 1 anno e 8 mesi, Domenico Mammi 2 anni grazie all’attenuante riconosciuta dai collaboratori, Giusto Francesco Mangiapane 8 anni, Matteo Maniscalco 10 anni, Antonio Giovanni Maranto 2 anni, Luigi Marino 15 anni, Fabio Messicati Vitale 12 anni, Giovanni Salvatore Migliore 8 anni e 8 mesi, Settimo Mineo 16 anni, Andrea Mirino assolto, Salvatore Mirino 9 anni e 4 mesi, Massimo Mulè assolto (per lui, difeso dagli avvocati Giovanni Castronovo e Massimo Mulè, con la collaborazione di Valentina Clementi e Simona La Verde la richiesta era di 14 anni, Domenico Nocilla 9 anni e 8 mesi, Nicolò Orlando assolto (richiesta 10 anni e 8 mesi), Salvatore Pispicia 12 anni, Gaspare Rizzuto 12 anni e 4 mesi, Michele Rubino 10 anni e 8 mesi, Giovanni Salerno 10 anni e sei mesi, Pietro Scafidi assolto (richiesta di 10 anni e 8 mesi), Salvatore Sciarabba 14 anni, Giuseppe Serio 13 anni e 4 mesi, Giovanni Sirchia 8 anni, Salvatore Sorrentino 12 anni e 8 mesi, Giusto Sucato assolto (richiesta di 11 anni), Rosolino Mirabella assolto (richiesta di 13 anni e 4 mesi, avvocati Giovanni Castronovo e Silvana Tortorici), Salvatore Troia 9 anni, Giacomo Alaimo (assolto, a fronte di una richiesta di 7 anni).

di Redazione
Pubblicato il Dic 3, 2020


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings