Licata, blitz “Halycon”, cominciati interrogatori di garanzia

Redazione

Licata

Licata, blitz “Halycon”, cominciati interrogatori di garanzia

di Redazione
Pubblicato il Ago 2, 2019
Licata, blitz “Halycon”, cominciati interrogatori di garanzia

Sono cominciati stamani nel carcere di Petrusa gli interrogatori delle sette persone fermate l’altro ieri nel corso dell’operazione “Halycon” che ha smantellato a Licata un’agguerrita cosca mafiosa con aderenze nella politica e nella massoneria.

E’ il Gip del Tribunale di Agrigento Alessandra Vella a procedere con gli interrogatori di garanzia di Giovanni Lauria, 79 anni detto il professore, il figlio Vito Lauria, 49 anni, “maestro venerabile”, della loggia “Arnaldo da Brescia”, entrambi difesi dall’avvocato Ciotta; Angelo Lauria, 45 anni, farmacista, Giacomo Casa, 64 anni; Raimondo Semprevivo (fermato nel blitz Assedio), 46 anni, Giovanni Mugnos, 53 anni, difeso dall’avv. Angela Porcello; ed il  funzionario regionale all’assessorato all’Energia – Lucio Lutri, 60 anni – ex maestro venerabile della loggia “Pensiero e azione” del Grande Oriente d’Italia.

Al termine degli interrogatori il Gip deciderà se convalidare il provvedimento di fermo o meno.

L’inchiesta “Halicon” è stata condotta dai carabinieri del Ros e coordinata dala Direzione distrettuale antimafia di Palermo.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04