Nuova Cupola: sorveglianza speciale ridotta e restituzione di alcuni beni per Ribisi

Redazione

Palma di Montechiaro

Nuova Cupola: sorveglianza speciale ridotta e restituzione di alcuni beni per Ribisi

di Redazione
Pubblicato il Nov 22, 2019
Nuova Cupola: sorveglianza speciale ridotta e restituzione di alcuni beni per Ribisi

I giudici della sezione misure di prevenzione della Corte d’Appello di Palermo, accogliendo in parte l’istanza avanzata dall’avvocato Daniela Posante, hanno revocato la confisca di tre conti correnti e di un libretto nei confronti di Francesco Ribisi, figura principale dell’inchiesta antimafia “Nuova Cupola”. 

Ribisi, originario di Palma di Montechiaro, sta scontando attualmente una pena a 11 anno e 10 mesi inflittagli a seguito del processo: Ribisi è stato ritenuto responsabile di associazione mafiosa e, in particolare, nella ricostruzione di alcune famiglie mafiose con la creazione dell’ “ottavo mandamento” all’indomani degli arresti dei “grandi latitanti” in provincia di Agrigento. 

I giudici hanno anche disposto la riduzione di un anno – da cinque a quattro – della sorveglianza speciale che dovrà osservare una volta scontata la condanna. Dal giugno 2012, giorno del blitz, Ribisi si trova in regime di carcere duro.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04