Politica

Miccichè in Consiglio su nomina di Di Giovanni: “Forse ho sbagliato ma per amore della città”

Il sindaco di Agrigento interviene in consiglio comunale e relaziona sulla nomina di Gaetano Di Giovanni, arrestato nelle scorse settimane per corruzione

Pubblicato 3 settimane fa



La nomina del super dirigente Gaetano Di Giovanni, arrestato nelle scorse settimane per corruzione nell’ambito di una delicata inchiesta della procura di Palermo, approda in Consiglio comunale. Il sindaco di Agrigento Franco Miccichè, invitato dai consiglieri, fornisce in aula la sua versione sulla scelta di affidare al dirigente delicati incarichi, in ultimo quello di capo dell’ufficio staff del primo cittadino. Miccichè rivendica con forza la nomina di Gaetano Di Giovanni pur ammettendo subito: “Forse ho sbagliato ma per amore della mia città.”

Il sindaco prosegue: “Dovevo fare volare i miei uffici che sono lenti e Di Giovanni era uno di quelli che poteva aiutarmi in quel senso. Sapete bene come era appellato per le sue capacità di velocità amministrativa, se poi fuori da questo comune e questa provincia facesse altre cose a noi non interessa”. Sul punto, infine, chiosa: “Se ho peccato l’ho fatto per la mia città”. La nomina di Di Giovanni, a parere del sindaco, era arrivata per dare un’accelerata ai settori nevralgici del comune, gravati da carenza di dirigenti e personale. Il sindaco ha poi riferito anche sugli incarichi affidati agli ingegneri Paolo Di Loreto e Maurizio Erbicella. Il primo, consulente del comune di Agrigento per il piano regolatore, è stato arrestato nell’inchiesta Pandora; il secondo, che si occupava della valutazione ambientale, risulta indagato nella medesima attività investigativa.

Il sindaco, sul punto, afferma: “Di Loreto è uno degli urbanisti più rinomati d’Italia. Faceva parte del comitato tecnico scientifico regionale e legiferava per conto dell’Ars. A tal proposito, posso affermare che suddetto dirigente è stato scelto sulla base di presa visione del curriculum. Le doti professionali di questo ingegnere penso fossero più che sufficienti affinché Agrigento, che per decenni ha un Prg bloccato, avesse delle risposte.” Miccichè, a domanda dei consiglieri di opposizione Pasquale Spataro e Roberta Zicari, interviene anche sull’ormai nota vicenda Suv per la quale Di Giovanni è stato condannato dalla Corte dei Conti: “Ricordo che Di Giovanni è stato nominato due giorni prima della questione Suv e ricordo anche che questa amministrazione è in causa con il Ministero perchè noi vediamo la bontà di questa operazione Suv.”

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *