Politica

Racalmuto, il sindaco Maniglia non si ricandida: “Non ci sono le condizioni”

Il sindaco in una lunga lettera spiega i motivi della sua non ricandidatura e ringrazia i cittadini per questi 5 anni di amministrazione

Pubblicato 5 giorni fa

So bene che il cammino non è stato sempre facile.Oggi, purtroppo, le circostanze non consentono una mia ricandidatura. Tuttavia, questo non segna la fine del mio impegno per questa città che amo così profondamente. Invito la politica locale a fare una riflessione sulle scelte operate ed un esame di coscienza su quanto purtroppo oggi andrà perduto, le esperienze maturate e quanto costruito in questi anni. lo continuerò a servire la città fino all’ultimo giorno del mio mandato e, anche in futuro, continuerò a dare il mio contributo affinché possiamo continuare a crescere e prosperare insieme”. Cosi l’attuale sindaco di Racalmuto, Vincenzo Maniglia allo scadere del suo mandato pubblica una lunga lettera dove in primis ringrazia i cittadini per questi anni di amministrazione e dall’altro lato spiega il perchè della sua non ricandidatura per le prossime elezioni amministrative che si svolgeranno giorno 8 e 9 giungo.

Ho dovuto affrontare ostacoli e resistenze, e talvolta non ho avuto al mio fianco persone leali e motivate dall’interesse comune. È doloroso constatare come alcuni di loro abbiano cambiato casacca, abbandonando gli ideali condivisi per perseguire interessi personali. Tuttavia, non permetterò che questo offuschi il ricordo dei molti che hanno creduto onestamente nelle mie capacità e nella mia onestà. In questo momento di riflessione e gratitudine, desidero esprimere il mio più profondo ringraziamento a ognuno di voi, che avete reso possibile il mio mandato come Sindaco di questa straordinaria città. Ho avuto l’onore e il privilegio di servire questa comunità con dedizione e impegno costante, lavorando sempre nell’interesse supremo della città e dei suoi abitanti. Anche nei momenti più difficili, come durante la pandemia da Covid-19, non mi sono sottratto alle mie responsabilità, affrontando le sfide con coraggio e determinazione“, prosegue il primo cittadino che ci tiene a ringraziare Assessori, i Consiglieri Comunali, le Associazioni, la Fondazione Sciascia, la Chiesa, la Scuola e le Forze dell’Ordine, i Dirigenti ed ai Dipendenti comunali, “che con il loro impegno e la loro professionalità hanno contribuito in modo significativo al raggiungimento di importanti traguardi.Grazie alla loro collaborazione, oggi possiamo ammirare i risultati tangibili del nostro lavoro: il restauro della fontana dei nove cannoli, del macello e del castello, la realizzazione dei locali per l’asilo nido, nuove strutture sportive, nuovo arredo urbano nelle vie e piazze, nuovi parchi gioco, una migliore e moderna illuminazione a led, la riqualificazione del centro storico, nuove strade, piazze, parcheggi, la riapertura definitiva del teatro, tante stagioni teatrali, tanti convegni e tanto altro ancora. Grazie di cuore per il vostro sostegno, la vostra fiducia e il vostro amore per questa città straordinaria”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *