Giudiziaria

Canicattì, la moglie lo denuncia ma poi ritira la querela: prosciolto 46enne

La moglie lo denuncia per maltrattamenti e anche una aggressione ma poi ci ripensa e ritira la querela

Pubblicato 3 settimane fa

La moglie lo denuncia per maltrattamenti e anche una aggressione ma poi ci ripensa e ritira la querela. Il giudice monocratico del tribunale di Agrigento ha assolto “perchè il fatto non sussiste” un 46enne tunisino residente a Canicattì.

L’imputato, difeso dall’avvocato Giacinto Paci, era finito a processo anche per l’accusa di lesioni personali. Per questo reato, considerata la remissione di querela, il tribunale ha disposto il non luogo a procedere. La vicenda scaturisce dalla denuncia della donna. La trentasettenne aveva dichiarato di essere stata picchiata, strattonata e minacciata di morte. Poi il passo indietro con il ritiro delle accuse.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *