Giudiziaria

Giustizia, il procuratore Salvatore Vella si insedia a Gela il 2 luglio 

Dopo 12 anni la città dei Templi e la sua provincia perdono quella che è considerata una memoria storica giudiziaria

Pubblicato 2 settimane fa

Il nuovo procuratore di Gela, Salvatore Vella, si insedierà il prossimo 2 luglio. La cerimonia è in programma al palazzo di giustizia alle ore 11. Dopo 12 anni la città dei Templi e la sua provincia perdono quella che è considerata una memoria storica giudiziaria.

La nomina del Csm è arrivata lo scorso aprile con la seguente motivazione: “Vella risulta certamente il magistrato più idoneo, per attitudini e merito, al conferimento dell’ufficio a concorso”. E ancora: “Il candidato proposto ha sempre ricevuto, in carriera, valutazioni positive. Le fonti di conoscenza in atti evidenziano, in particolare, la “…tecnica espositiva ed argomentativa efficace, lucida, corretta”, la “…rilevante capacità di sintesi ed una piena padronanza degli istituti sostanziali e processuali trattati”. Anche la procura Generale ha evidenziato che il magistrato Salvatore Vella “è stato diligente, scrupoloso ed attento alle esigenze del suo Ufficio…ha mostrato di saper risolvere rapidamente, centrandone gli aspetti di rilievo, questioni particolarmente complesse, nel pieno rispetto della normativa primaria e secondaria che regola il funzionamento degli uffici requirenti…curato con particolare attenzione il principio del confronto con i sostituti attraverso il frequente ricorso ad assemblee plenarie dell’ufficio…mantenuto una piena e proficua sinergia organizzativa con questo generale Ufficio e con gli altri Procuratori della Repubblica del Distretto”.

Nominato magistrato nel luglio del 1999, è stato dal 30 aprile 2001 sostituto procuratore al tribunale di Sciacca; dal 29 luglio 2008 sostituto procuratore del tribunale di Palermo con assegnazione al dipartimento “Reati contro la pubblica amministrazione”. Fra febbraio 2010 e maggio 2011 è stato applicato alla procura di Sciacca svolgendo le funzioni di sostituto procuratore in una situazione di gravissima carenza di organico. Dal febbraio 2011 al luglio dello stesso anno è stato applicato alla procura di Marsala, con funzioni di sostituto procuratore. Dal febbraio 2012 è stato sostituto procuratore al tribunale di Agrigento. Dal 2004 al 2011 e dal 2014 al 2016, Vellla è stato più volte destinato in applicazione alla Dda della procura di Palermo, quale coassegnatario di procedimenti penali per reati di criminalità organizzata di stampo mafioso. Dal 12 giugno 2018, Vella esercita le funzioni semidirettive di procuratore della Repubblica aggiunto, occupandosi del coordinamento dei gruppi di lavoro, ad Agrigento. Dal 25 marzo 2022 al 21 agosto 2023 ha assunto la reggenza dell’ufficio quale procuratore facente funzioni. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *