banner-emergenza-coronavirus

“Spariti 65 mila euro”: nuove accuse agli zii che tenevano incatenato disabile

Redazione

Naro

“Spariti 65 mila euro”: nuove accuse agli zii che tenevano incatenato disabile

di Redazione
Pubblicato il Apr 23, 2020
“Spariti 65 mila euro”: nuove accuse agli zii che tenevano incatenato disabile

Sono stati iscritti nel registro degli indagati – dal pm Gloria Andreoli – anche per peculato, falso e circonvenzione di persone incapaci i coniugi di Naro arrestati, il 26 ottobre, con l’accusa di avere segregato in casa il nipote disabile di 33 anni, legandolo al letto con una catena alla caviglia.

I due tutori, difesi dagli avvocati Teresa Alba Raguccia e Mauro Tirnetta, secondo quanto avrebbero accertato gli inquirenti, si sarebbero appropriati di circa 65 mila euro del disabile, trasferendoli sul loro conto e destinandoli “a spese personali”. Per occultare la circostanza, inoltre, avrebbero falsificato i rendiconti che devono essere presentati all’amministratore di sostegno. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings