Sciacca

Sciacca, porto al buio e furti nei pescherecci: la segnalazione del consigliere Bono

Da cinque giorni ormai a causa di un corto circuito la zona portuale è al buio

Pubblicato 4 settimane fa

Zona portuale di Sciacca al buio da cinque giorni a causa di un corto circuito che ha mandato in tilt gli impianti.A segnalarlo in una nota è il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Calogero Bono. “La situazione di pericolo soprattutto per gli operatori del settore costretti durante la notte a raggiungere le loro imbarcazioni per andare a lavorare completamente al buio. Ma c’è di più: pare infatti che proprio in questi ultimi giorni ci siano stati dei furti a bordo degli stessi pescherecci, messi a segno evidentemente da chi ha approfittato del buio ed è stato agevolato dalla mancanza di illuminazione”, continua Bono. “Abbiamo segnalato il disservizio all’amministrazione comunale, e pare che anche l’autorità marittima abbia fatto altrettanto ma, ancora oggi, la zona portuale è senza illuminazione. E’ chiaro che la competenza della manutenzione degli impianti portuali non è del comune di Sciacca, precisa l’esponente di Fratelli d’Italia, ma è altrettanto vero che è sempre stata l’amministrazione comunale, nel corso degli anni, a prendersi cura della manutenzione spicciola, compresa quella del ripristino degli impianti da semplici corti circuiti, cioè quello che accade da qualche mese a questa parte. Dispiace, conclude Calogero Bono, dover rendere pubblico lo sfogo, ma cinque giorni al buio è davvero troppo per un semplice corto circuito. Fin qui la nota di Bono. Sempre oggi, l’assessore Salvino Patti, da noi interpellato, fa sapere di avere già sollecitato il demanio marittimo ad intervenire con urgenza, evidenziando in particolare come il problema del mancato funzionamento dell’impianto di illuminazione al porto incida soprattutto e abbia pesanti ricadute dal punto di vista della sicurezza dei luoghi e delle persone che vi lavorano“.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *