Connect with us
Sicilia by Italpress

Allarme crack a Palermo, Prefetto avvia percorso partendo da Ballarò

PALERMO (ITALPRESS) – Il Prefetto di Palermo, Maria Teresa Cucinotta, ha presieduto un incontro in prefettura sul tema della prevenzione e del contrasto della tossicodipendenza, con uno specifico focus sul quartiere Ballarò di Palermo.Hanno partecipato all’incontro: in rappresentanza del Comune di Palermo, Maurizio Carta, Assessore Comunale Urbanistica e Pianificazione e Strategica; Rosalia Pennino, Assessore Comunale […]

Pubblicato 1 mese fa

PALERMO (ITALPRESS) – Il Prefetto di Palermo, Maria Teresa Cucinotta, ha presieduto un incontro in prefettura sul tema della prevenzione e del contrasto della tossicodipendenza, con uno specifico focus sul quartiere Ballarò di Palermo.
Hanno partecipato all’incontro: in rappresentanza del Comune di Palermo, Maurizio Carta, Assessore Comunale Urbanistica e Pianificazione e Strategica; Rosalia Pennino, Assessore Comunale Assistenza Sociale e Sociosanitaria, Claudia Caramanna, Procuratore del Tribunale dei Minorenni e Maria Elisa Beninato in rappresentanza del Presidente del Tribunale dei Minorenni, Pietro Velardi Funzionario Vicario dell’Ambito Territoriale dell’USR Sicilia, Maurizio Montalbano, Direttore Dipartimento Salute Menatale ASP Palermo e Giampaolo Spinnato, Direttore del Servizio Dipendenza Patologiche ASP Palermo, Don Enzo Volpe in rappresentanza dell’Associazione SOS Ballarò, oltre ai vertici delle Forze di polizia territoriali, Leopoldo Laricchia, Questore di Palermo, il Generale Giuseppe De Liso Comandante Provinciale Carabinieri, il Colonnello Gianluca Angelini, Comandante Nucleo di Polizia Economico-Finanziario in rappresentanza del Comando Provinciale della Guardia di Finanza.
“Nel corso dell’incontro – si legge nella nota – è stata condivisa l’esigenza di un approccio integrato che coinvolga in un’azione sistemica attori istituzionali, Forze di polizia, servizi sociali, Asp, comunità parrocchiali, scuola e componenti sociali che operano sul territorio, verso il comune obiettivo della prevenzione e del contrasto delle dipendenze patologiche, prendendo in carico quel disagio diffuso e ricorrente in quartieri, quale quello di Ballarò, connotati da particolari fragilità sociali”.
Il Prefetto, proprio nel raccogliere le istanze della comunità di quei quartieri, ha rimarcato l’esigenza di “potenziare la rete di prossimità nelle realtà territoriali nelle quali è più pressante la richiesta di un intervento immediato, attraverso progettualità integrate che contemplino la tempestiva attivazione di punti di ascolto e di aggregazione, veicolo di un processo educativo e di crescita sociale, che accompagni la costante azione repressiva delle Forze di polizia già impegnate quotidianamente sul territorio nel contrasto alla criminalità e ai traffici illeciti”.
E’ stata condivisa, altresì, l’esigenza di prevedere, nel percorso integrato tracciato oggi, l’avvio di mirati interventi di rigenerazione urbana, volti a contrastare lo stato di degrado e la marginalità, che concorrono al proliferare del disagio e dell’illegalità in particolare aree cittadine.
La prossima riunione del tavolo odierno è già stata fissata per la metà del prossimo mese di gennaio, al fine di monitorare le prime tappe del processo attuativo.

– foto: ufficio stampa Prefettura

(ITALPRESS).

0 commenti
07:13
23:30 - Belìce, “terra di mezzo” tra Agrigento e Trapani, dove MDM stava al sicuro +++19:53 - Messina Denaro e le sue identità, trovati documenti intestati ad altri +++16:53 - Bruciato vivo mentre dormiva sotto portico, nessun risarcimento alle figlie +++16:50 - Sicilia, Michele Cimino nuovo commissario dei consorzi Asi +++15:55 - Estorsione di 15 mila euro dopo aver urtato l’auto della donna di un mafioso: arrestato  +++15:20 - Raffadali, spara e uccide il figlio: chiesti 24 anni per poliziotto +++15:19 - Esplosione e incendio in una villa: ferito un agrigentino +++15:03 - Minore sorpreso a spacciare scoppia in lacrime, arrestato +++13:39 - Valle del Belìce, La Rocca Ruvolo: ok emendamento per fronteggiare danni tromba d’aria di settembre +++13:38 - Le immagini del covo di Matteo Messina Denaro +++
23:30 - Belìce, “terra di mezzo” tra Agrigento e Trapani, dove MDM stava al sicuro +++19:53 - Messina Denaro e le sue identità, trovati documenti intestati ad altri +++16:53 - Bruciato vivo mentre dormiva sotto portico, nessun risarcimento alle figlie +++16:50 - Sicilia, Michele Cimino nuovo commissario dei consorzi Asi +++15:55 - Estorsione di 15 mila euro dopo aver urtato l’auto della donna di un mafioso: arrestato  +++15:20 - Raffadali, spara e uccide il figlio: chiesti 24 anni per poliziotto +++15:19 - Esplosione e incendio in una villa: ferito un agrigentino +++15:03 - Minore sorpreso a spacciare scoppia in lacrime, arrestato +++13:39 - Valle del Belìce, La Rocca Ruvolo: ok emendamento per fronteggiare danni tromba d’aria di settembre +++13:38 - Le immagini del covo di Matteo Messina Denaro +++