Il Palermo retrocesso in serie C

Redazione

focus

Il Palermo retrocesso in serie C

di Redazione
Pubblicato il Mag 14, 2019
Il Palermo retrocesso in serie C

La Serie B rischia di tornare nel caos solo poche ore dopo la fine della regular season, che ha promosso in Serie A Brescia e Lecce.

Il Tribunale federale nazionale – sezione disciplinare – presieduto da Cesare Mastrocola – ha infatti retrocesso il Palermo all’ultimo posto del campionato di Serie B della stagione sportiva in corso. La società rosanero è stata sanzionata per una serie di irregolarità gestionali da parte di alcuni ex dirigenti. Il Tfn ha invece dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti di Maurizio Zamparini, all’epoca dei fatti presidente del Consiglio di amministrazione del Palermo, mentre ha inflitto 5 anni di inibizione con preclusione ad Anastasio Morosi e 2 anni di inibizione a Giovanni Giammarva, rispettivamente presidente del Collegio sindacale e presidente del Consiglio di Amministrazione della società.

E’ questa la sentenza di primo grado, il Palermo avrà la possibilità di presentare ricorso in ancora due gradi di giudizio. Nell’esaminare le accuse di illecito amministrativo da parte del Palermo, il Collegio “ritiene che il quadro emerso dalle vicende sopra descritte appare in tutta la sua gravità, idoneo a porre in evidenza il compimento di una sistematica attività volta ad eludere i principi di sana gestione finanziaria e volta a rappresentare in maniera non fedele alla realtà lo stato di salute della società deferita”.

In particolare il Collegio ritiene che “a fronte di tali circostanze, è derivato il compimento di attività chiaramente elusive, idonee a non fotografare la reale situazione della società, proseguite ininterrottamente dal 2015 al 2018 e aventi il loro apice relativamente al bilancio al 30 giugno 2016 le cui alterazioni, per quanto risulta dagli atti oggetto del giudizio, hanno consentito di conseguire l’iscrizione al campionato di calcio 2017/2018”.

A fronte, pertanto, delle riconosciute responsabilità degli odierni deferiti ed in ragione della gravità degli illeciti, il Tribunale “ritiene di accogliere le richieste formulate dalla Procura Federale”.

Una decisione che, come ha confermato la Lega del campionato cadetto, non modifica comunque il programma dei playoff. Allo stato attuale, con la retrocessione del Palermo accede ai playoff il Perugia con una nuova griglia: turni preliminari Verona-Perugia e Spezia-Cittadella, già in semifinale Benevento e Pescara.

Cambiano invece i verdetti in zona retrocessione. Con i rosanero in C, viene confermata anche la retrocessione del Foggia. Non verrà disputato invece il playout tra Venezia e Salernitana. Il tutto aspettando sempre un ulteriore ricorso, quello presentato al Coni dal club pugliese (contro il -6 di penalizzazione) che stravolgerebbe ulteriormente il fondo della classifica.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04