Connect with us
Calcio

Serie D, Canicattì-Paternò rinviata per mancanza di impianti sportivi disponibili 

Succede anche questo

Pubblicato 2 mesi fa

La gara tra Canicattì e Paternò, in programma domenica 4 dicembre, è stata rinviata per mancanza di impianti disponibili in provincia di Agrigento. Un motivo che ha il sapore di una vera e propria beffa che certifica però lo stato delle strutture sportive nell’agrigentino.

A comunicarlo è la società del Canicattì con una nota: “Non disponendo di un impianto sportivo adeguato a Canicattì e a causa dell’indisponibilità di altri stadi nella provincia di Agrigento omologati per la Serie D, siamo costretti al rinvio della gara Canicattì-Paternò del 04/12/2022, valida per il campionato Nazionale di Serie D e chiedere ancora una volta la disponibilità ai cugini sancataldesi di utilizzare il “Valentino Mazzola” per poter disputare la nostra gara Mercoledì 7 dicembre alle ore 14:30. Altre considerazioni sarebbero fine a sé stesse, se non per prendere atto del degrado degli impianti sportivi nella provincia di Agrigento e della persistente assenza del Comune di Canicattì”. 

1 commenti
Un pensiero su "Serie D, Canicattì-Paternò rinviata per mancanza di impianti sportivi disponibili "
  1. greco ha detto:

    È una vergogna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18:48
17:56 - L’impianto di allarme non funziona, il testimone Cutró: “Mi devo incatenare per la sostituzione di una batteria” +++17:32 - Palma di Montechiaro, il sindaco Castellino ricevuto dal ministro Musumeci +++17:30 - Inchiesta Kerkent, sorveglianza speciale per Giuseppe Messina +++17:20 - Meteo, diramata allerta gialla in Sicilia  +++17:16 - Mafia, arrestato il medico di Matteo Messina Denaro +++17:12 - Migranti schiaffeggiati a Lampedusa, poliziotto prosciolto dalle accuse  +++17:05 - Rissa in discoteca, 20enne arrestato per tentato omicidio +++16:57 - Racalmuto, l’associazione Food and Beverage a lavoro per il festival del tarallo +++16:29 - Sud chiama Nord, tappa ad Agrigento per la campagna tesseramento +++16:01 - Uccide la suocera a coltellate, convalidato il fermo: “Mi sono difesa” +++
17:56 - L’impianto di allarme non funziona, il testimone Cutró: “Mi devo incatenare per la sostituzione di una batteria” +++17:32 - Palma di Montechiaro, il sindaco Castellino ricevuto dal ministro Musumeci +++17:30 - Inchiesta Kerkent, sorveglianza speciale per Giuseppe Messina +++17:20 - Meteo, diramata allerta gialla in Sicilia  +++17:16 - Mafia, arrestato il medico di Matteo Messina Denaro +++17:12 - Migranti schiaffeggiati a Lampedusa, poliziotto prosciolto dalle accuse  +++17:05 - Rissa in discoteca, 20enne arrestato per tentato omicidio +++16:57 - Racalmuto, l’associazione Food and Beverage a lavoro per il festival del tarallo +++16:29 - Sud chiama Nord, tappa ad Agrigento per la campagna tesseramento +++16:01 - Uccide la suocera a coltellate, convalidato il fermo: “Mi sono difesa” +++