Connect with us
Top News Italpress

Sul tema dell’energia l’evento “La Ripartenza” di Nicola Porro

MILANO (ITALPRESS) – Si è tenuta, presso gli IBM Studios a Milano, la quarta edizione dell’evento ‘La Ripartenza, liberi di pensarè, nato da un’idea di Nicola Porro, direttore e fondatore del sito NicolaPorro.it. Un incontro interamente dedicato al tema dell’energia, con un particolare riferimento alle aziende energivore, al risparmio intelligente, alla sicurezza energetica, passando al […]

Pubblicato 1 settimana fa
MILANO (ITALPRESS) – Si è tenuta, presso gli IBM Studios a Milano, la quarta edizione dell’evento ‘La Ripartenza, liberi di pensarè, nato da un’idea di Nicola Porro, direttore e fondatore del sito NicolaPorro.it. Un incontro interamente dedicato al tema dell’energia, con un particolare riferimento alle aziende energivore, al risparmio intelligente, alla sicurezza energetica, passando al ruolo delle reti e al dilemma elettrico sul gas. Ad aprire l’evento l’originale rubrica “Una Zanzara nella zuppa”, condotta da Porro con Giuseppe Cruciani, una rassegna stampa a quattro mani dai toni liberali, irriverenti e molto apprezzati dal pubblico.
‘Rivendico la vittoria dell’Italia nel fissare un price cap sul prezzo del gas, che è un ‘bazookà contro la speculazione – ha detto Gilberto Pichetto Fratin, ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica -. E’ come fissare il prezzo in borsa e questo ha avuto un effetto immediato, perchè già il 19 dicembre, nel giro di un quarto d’ora, ho visto scendere i prezzi del gas, che comunque c’è e quindi non si capiva perchè dovesse costare così. Alle famiglie diciamo che la bolletta del gas calerà, già a partire dalla prossima definizione dei prezzi di Arera. Credo che ci sarà una buona diminuzionè.
Luigi Ferraris, amministratore delegato Gruppo FS Italiane, ha dichiarato che ‘noi come Ferrovie dello Stato movimentiamo il Paese e siamo grandi consumatori di energia, i primi in Italia, con il 2% del consumo nazionale. Abbiamo quindi una grande responsabilità con il fine di contribuire al risparmio energetico. In tal senso, ci siamo dati l’obiettivo di diventare autoproduttori di energia, il che ci consentirà di diventare uno dei maggiori produttori di energia rinnovabile. Già quest’anno abbiamo lanciato una gara e dal 2024 inizieremo a generare energia. Si tratta di un investimento che, oltre a produrre un vantaggio aziendale importante, rappresenterà un beneficio significativo per tutta la collettività’.
Per Simone Demarchi, amministratore delegato di Axpo Italia, ‘veniamo da mesi estremamente complicati dal punto di vista dei mercati energetici e dei conseguenti costi che aziende e famiglie hanno dovuto affrontare. Il tessuto economico e sociale italiano, pur con enormi difficoltà, ha dimostrato ancora una volta di saper prendere le adeguate contromisure anche potendo contare su strumenti innovativi che sono alla base di una strategia energetica vincente per le aziende. E’ un’ottima premessa per una ripartenza che, sono certo, può partire da queste basi per un futuro più consapevole e sostenibilè.
Stefano Antonio Donnarumma, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna, ha spiegato che ‘per affrancarsi dal gas importato e abbassare i costi dell’energia, l’unica soluzione possibile è quella di un massiccio programma di sviluppo delle rinnovabili e di investimenti sulla rete. Serve, pertanto, uno sforzo coordinato in termini di programmazione, semplificazioni autorizzative e realizzazione di infrastrutture elettriche, fondamentali, insieme agli accumuli, per abilitare la transizione energeticà.
Secondo Stefano Rebattoni, amministratore delegato di IBM Italia, ‘assistiamo ad un trend evolutivo che vede una sempre maggiore integrazione tra infrastrutture critiche, come quelle relative al settore dell’energia, e piattaforme digitali. L’interconnessione tra mondo fisico e mondo digitale, basata su AI, IoT, hybrid cloud e cybersecurity, permette maggiori efficienze, produttività e flessibilità a vantaggio di imprese e pubbliche amministrazioni. Un “digitale per il reale”, al servizio della ripartenza del Paese e della sua sostenibilità economica, ambientale e sociale”.
Per Catia Tomasetti, Partner e Leader del Focus Team Energy & Ecological Transition di BonelliErede ‘per cogliere efficacemente e tempestivamente la sfida del PNRR ritengo sia fondamentale diffondere maggiormente una cultura delle infrastrutture e quindi un approccio alla realizzazione delle infrastrutture che faciliti l’accettazione dei progetti da parte delle comunità locali, velocizzi i processi autorizzativi e promuova una migliore gestione della loro implementazione. Per attrarre gli investimenti privati nel settore delle infrastrutture, anche energetiche e in sinergia con i fondi del PNRR, è di fondamentale importanza poter garantire la certezza del diritto ed evitare la proliferazione di contenziosi spesso strumentali che disincentivano gli investitori e che hanno un impatto negativo sui tempi di realizzazione e sul successo dei progettì.
Secondo Michele Crisostomo, presidente di Enel, ‘il dato interessante ci dice che è esponenzialmente cresciuto il numero delle richieste di allaccio alla rete da parte di famiglie e imprese. Abbiamo vissuto una crisi energetica e questo ha fatto sì che si prendesse coscienza della volatilità e dell’aumento dei prezzi. In tal senso, gli italiani stanno assecondando questo cambiamento verso una transizione energetica. Inoltre, abbiamo in cantiere investimenti con progetti aggiudicati in ambito PNRR per la rete elettrica, da realizzarsi entro i due anni che ci attendono o quantomeno in un orizzonte temporale, al 2026″.
Fabrizio Di Amato, Presidente di Maire Tecnimont, ha evidenziato che ‘le condizioni per la ripartenza ci sono. E’ stato chiuso il 2022 con un PIL buono, non registrato negli ultimi anni. Per i temi energetici sicuramente siamo in una fase più critica, ma le condizioni per una ripresa ci sono. E’ chiaro che non bisogna aspettare, ci deve essere fiducia tra istituzioni e imprese e avere una visione di lungo periodo. Il settore energetico ha bisogno di una pianificazione di breve, medio e lungo periodo. Solo così si possono prevedere i fenomeni. Il nostro sistema, rispetto all’Europa, non è messo male e questo ci consente di guardare con un pò più di ottimismo. E’ chiaro che bisogna lavorare sulla transizione energetica e sui settori in cui siamo leader. Credo fermamente che l’idrogeno sarà il vettore del futuro, se dovessi immaginare la sostituzione dei carburanti fossili lo immaginerei con l’idrogeno. C’è ancora lavoro da fare, è ovvio, ma in futuro potrebbe sostenere la domanda”.
Secondo Mauro Micillo, Responsabile IMI Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo, ‘il nostro mestiere è quello di dare finanziamenti a quei progetti che sono compatibili con i nostri principi. In questi anni abbiamo lavorato per dare concretezza alla sostenibilità. Chiaramente serve una cultura per la sostenibilità e la transizione. Due temi che sono parte del nostro processo di valutazione creditizia. Le aziende che percorrono il sentiero della transizione e della sostenibilità hanno minori rischi. E noi lo avevamo intuito già da tempò.
Per Renato Mazzoncini, amministratore delegato e direttore generale di A2A ‘la previsione del calo del costo del gas non deve indurre a un eccessivo ottimismo. Occorre, infatti, prendere in considerazione i fattori climatici, con un inverno fino ad ora particolarmente mite, gli stoccaggi pieni e il calo della produzione industriale. La prospettiva deve essere quella di renderci il più possibile autonomi dal punto di vista energetico. Oggi siamo riusciti a renderci indipendenti dal gas russo, ma lo siamo ancora rispetto ad altri Paesi politicamente instabili. L’Europa ha mantenuto la barra dritta sul tema della transizione e della sicurezza energetica. La nostra azienda sta lavorando sia su questo versante sia su quello dell’economia circolare. Servono investimenti importanti e infrastrutture adeguate per far sì che il nostro Paese si trovi in una situazione migliore rispetto a quella attualè.
Tra gli altri, hanno preso parte all’evento: Francesca Teutonico, Head of Marketing IBM Italia; Mario Abbadessa, Senior Managing Director & Country Head Hines Italy; Paolo Scaroni, Deputy Chairman di Rothschild & Co.; Tommaso Ferrario, Partner fondatore di AMTF Avvocati; Vittorio Sgarbi, Sottosegretario di Stato alla Cultura e critico d’arte; l’imprenditore Donato Coppi; Filippo Ghirelli, Executive Chairman & Founder at Genera Group; Lucia Leonessi, Direttore Generale Confindustria Cisambiente; Davide Tabarelli, Fondatore e Presidente di Nomisma Energia; Stefano Saglia, Consigliere di ARERA; Gianfilippo Mancini, CEO di Sorgenia.
Il primo marzo è in programma DigiGreen Day, l’evento di IBM dedicato alla sostenibilità non solo ambientale, ma anche economica e sociale. DigiGreen Day nasce dall’idea di creare aggregazione e confronto per affrontare con senso di urgenza le importanti sfide che abbiamo di fronte: efficientamento energetico, cambiamenti climatici, crisi delle catene di produzione e inflazione. Media partner: Tgcom24 e IlGiornale.it. L’ufficio stampa dell’evento è stato curato da Ital Communications di Attilio Lombardi.

– foto ufficio stampa Ital Communications –
(ITALPRESS).

0 commenti
19:02
20:01 - Grotte, installato il primo eco-compattatore “Mangiaplastica” +++17:54 - Akragas fermata in casa dal Casteldaccia +++16:49 - Castronovo e Farulla (Circolo PD Palma): “Con Bonaccini per il rilancio di un partito  popolare e aperto” +++16:16 - Messina Denaro, una donna: “L’ho frequentato, non sapevo fosse lui” +++15:24 - Le associazioni “Motorlife” e “L’angelo Federico onlus” nei corridoi dell’Ospedale San Marco +++15:03 - Minaccia con coltello la moglie, arrestato +++12:41 - Calcio a 5, vittoria per il Città di Canicattì contro il Pedara +++11:28 - Caso Suv, la Corte dei Conti cita due dirigenti del Comune: “Soldi sperperati” +++10:57 - Sambuca di Sicilia, rubate due moto da cross: indagini in corso +++10:32 - Alla Valle dei Templi tre alberi intitolati a Moncada, Fasulo e Fofò Purtuso +++
20:01 - Grotte, installato il primo eco-compattatore “Mangiaplastica” +++17:54 - Akragas fermata in casa dal Casteldaccia +++16:49 - Castronovo e Farulla (Circolo PD Palma): “Con Bonaccini per il rilancio di un partito  popolare e aperto” +++16:16 - Messina Denaro, una donna: “L’ho frequentato, non sapevo fosse lui” +++15:24 - Le associazioni “Motorlife” e “L’angelo Federico onlus” nei corridoi dell’Ospedale San Marco +++15:03 - Minaccia con coltello la moglie, arrestato +++12:41 - Calcio a 5, vittoria per il Città di Canicattì contro il Pedara +++11:28 - Caso Suv, la Corte dei Conti cita due dirigenti del Comune: “Soldi sperperati” +++10:57 - Sambuca di Sicilia, rubate due moto da cross: indagini in corso +++10:32 - Alla Valle dei Templi tre alberi intitolati a Moncada, Fasulo e Fofò Purtuso +++