banner-emergenza-coronavirus

Agrigento, “Uniti per la Città” interviene sulla vicenda rifiuti

Redazione

Agrigento

Agrigento, “Uniti per la Città” interviene sulla vicenda rifiuti

di Redazione
Pubblicato il Dic 2, 2016

I Consiglieri Comunali Marco Vullo, Giuseppe Picone e Angelo Vaccarello del Gruppo consiliare UNITI PER LA CITTA’, intervengono nel merito della conferenza stampa tenuta ieri, a Palazzo di Città, dall’Assessore ai rifiuti, Domenico Fontana.

“Apprendiamo dagli organi di stampa – scrivono nella nota i Consiglieri di Uniti per la città – delle dichiarazioni dell’Assessore Fontana in merito alla questione dei rifiuti e della paventata possibilità dei licenziamenti.

Dichiarazioni che di fatto anticipano quella che sembra essere la scelta assunta dalla Amministrazione attiva e, tutto questo, ancor prima del già programmato incontro di oggi con i sindacati.

Ancora una volta – dicono i Consiglieri – restiamo perplessi dalle dichiarazioni rese dall’Assessore al ramo, per la presa di una così grave decisione, cioè quella di andare verso una riduzione dei servizi e dei costi connessi, che causerà, per forza maggiore, il licenziamento di tanti padri di famiglia, senza aver ascoltato il gruppo di maggioranza Uniti per la città.

Vullo, Picone e Vaccarello invitano pertanto l’Amministrazione comunale a valutare attentamente tale decisione, cercando soluzioni alternative che vanno verso la salvaguardia dei posti di lavoro e contemporaneamente verso un contenimento dei costi.

Tutto ciò – concludono i Consiglieri – potrà essere possibile pensando ad una seria politica di lotta all’evasione e ad una capillare diffusione, su tutto il territorio Comunale, della raccolta differenziata, la cui applicazione abbatterebbe notevolmente i costi del servizio e tutelerebbe gli attuali livelli occupazionali”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings