Al Fermi di Licata confronto e discussione sul giornalismo investigativo

Redazione

Al Fermi di Licata confronto e discussione sul giornalismo investigativo
| Pubblicato il venerdì 23 Aprile 2021

Al Fermi di Licata confronto e discussione sul giornalismo investigativo

A conclusione del progetto, i partecipanti saranno invitati a realizzare, con il supporto dei docenti, un elaborato che dimostri le conoscenze acquisite.
di Redazione
Pubblicato il Apr 23, 2021

Un altro appuntamento importante a Licata curato dall’Istituto di Istruzione Superiore Enrico Fermi e dall’associazione A testa alta nell’ambito del progetto “Vigilare: come fare anticorruzione dal basso”; che mira all’acquisizione, da parte degli alunni delle quinte classi, di metodi e strumenti di raccolta e analisi dei dati concernenti l’organizzazione e l’attività delle Pubbliche Amministrazioni e intende promuovere la trasparenza come strumento di controllo, partecipazione e di prevenzione della corruzione.

L’incontro di oggi ha avuto come relatori Franco Castaldo, giornalista de La Sicilia, fondatore di “Grandangolo, il Giornale di Agrigento”, Rosy Battaglia, giornalista d’inchiesta e presidente di “Cittadini reattivi” e Alan David Scifo, giornalista corrispondente per La Repubblica e Il Fatto Quotidiano.

Un’opportunità di confronto e discussione ad ampio raggio sul giornalismo investigativo e sul giornalismo civico e partecipativo che, attingendo direttamente l’informazione senza la mediazione di altre fonti, sono in grado di fornire approfondimenti su temi di interesse pubblico quali l’ambiente, la salute, il rispetto delle norme anticorruzione e delle regole di trasparenza, mettendo non di rado in tensione istituzioni e politica.

“Siamo chiamati ad abbandonare l’idea che i giornalisti e il pubblico dei lettori siano spettatori passivi rispetto a ciò che accade” — mette in luce il dibattito, che registra anche gli interventi di Mariella Mulè e Leandra Cantavenera, docenti del Fermi, e di Anna Bulone dell’associazione A testa alta — “e ad assumere il ruolo di sentinelle attive nella salvaguardia del territorio e nel contrasto al malaffare”.

I prossimi incontri — e questa è una novità interessante — avranno un taglio pratico e operativo e saranno dedicati alla redazione di istanze di accesso e di esposti, con esercitazioni e simulazioni. Compatibilmente con le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria in atto, alunne e alunni effettueranno poi un sopralluogo mirato in aree del territorio comunale con criticità ambientali o interessate da lavori pubblici. A conclusione del progetto, i partecipanti saranno invitati a realizzare, con il supporto dei docenti, un elaborato che dimostri le conoscenze acquisite.

di Redazione
Pubblicato il Apr 23, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl