Assistenza disabili, dalla Regione in arrivo altri 40 mln

Redazione

Sicilia

Assistenza disabili, dalla Regione in arrivo altri 40 mln

di Redazione
Pubblicato il Nov 14, 2019
Assistenza disabili, dalla Regione in arrivo altri 40 mln

Altri quaranta milioni di euro per l’assistenza ai disabili. Lo ha deciso il governo regionale. In particolare, quasi otto milioni verranno trasferiti alle ex Province per il mantenimento delle attivita’ di assistenza agli alunni con disabilita’ fisiche o sensoriali, mentre altri 33 milioni di euro verranno destinati per l’erogazione dell’assegno di cura ai gravissimi.

“Erano somme necessarie – afferma il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci – per coprire l’intero fabbisogno del 2019. Il governo, riprogrammando le risorse del Fondo per la non autosufficienza e grazie a una proficua e costante interlocuzione avuta con il ministero delle Politiche sociali nelle scorse settimane, ha garantito sia il mantenimento del servizio di assistenza agli alunni disabili, sia il pagamento dell’assegno di cura per tutti i disabili gravissimi fino a fine anno. Un altro impegno mantenuto”. L’insufficienza delle risorse per quest’anno era dovuta, soprattutto, all’aumento delle persone disabili gravissime che nel 2019 sono passate da 10.746 a 12.831.

Una crescita – aggiunge l’assessore delle Politiche sociali Antonio Scavone – che ha determinato un ulteriore fabbisogno di 32,9 milioni di euro, oltre ai 135 milioni gia’ assegnati. Con i 7,8 milioni, in aggiunta ai 24 gia’ trasferiti alle Citta’ metropolitane e ai Liberi consorzi di comuni, garantiamo, invece, l’assistenza agli alunni disabili con particolare riguardo ai servizi di trasporto, di convitto e semi convitto, ai servizi negli ambiti igienico-personale, comunicazione extra scolastica e autonomia e comunicazione”.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04