Connect with us
Agrigento

Sequestrata merce contraffatta, Federmoda: “maggiori controlli anche sul commercio online”

La nota di Alfonso Valenza presidente di Federmoda Confcommercio Agrigento

Pubblicato 2 mesi fa

Solo alcuni giorni fa a Palermo sono stati sequestrati mille capi di abbigliamento contraffatti dalla guardia di finanza, controlli scattati in un negozio.Oggi la notizia legata al contrabbando, ovvero, sequestrati al porto di Palermo 41 mila capi di abbigliamento, proveniente da Tunisi e destinati a due importatori di cui uno con sede a Palermo. 

Rivolgo con piacere un sincero plauso alla Guardia di Finanza, – dichiara Alfonso Valenza, Presidente di Federmoda Confcommercio Agrigento – per questa ennesima operazione di contrasto all’illegalità che ha consentito di togliere dalla circolazione una consistente quantità di capi contraffatti frutto di contrabbando“.

La Contraffazione rappresenta, soprattutto in momenti di crisi dei consumi, un’inaccettabile forma di concorrenza sleale da parte della criminalità organizzata.

Il nostro paese ha il triste primato europeo di acquisto del falso e come Federmoda non ci stancheremo mai di ribadire che chi acquista un prodotto contraffatto è complice di un reato, mette a rischio la propria salute, quella dei suoi figli ed alimenta il mercato della criminalità organizzata.
E’ importante combattere la contraffazione commerciale, – conclude Alfonso Valenza- che danneggia fortemente gli operatori che in maniera lecita portano avanti le loro attività e al contempo sono auspicabili sempre maggiori controlli sulle vendite online a garanzia anche del consumatore finale”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

09:23
10:02 - Mancata esecuzione della Mobilità Interna Asp 1 Agrigento, la diffida del sindacato FSI USAE +++09:41 - In casa un chilo di hashish, arrestato nel palermitano +++08:54 - Canicattì, fucilata contro un 37enne: è grave +++08:35 - Canicattì, un nuovo stadio nei terreni confiscati alla mafia: l’idea del Comune +++08:13 - Agrigento, scarica pannelli solari senza autorizzazione: multata una ditta +++08:07 - Grotte, rubati venti bidoni di olio da un magazzino: indagini +++07:59 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++07:58 - Agrigento: rubano soldi, pc e cellulare da negozio: due denunce  +++07:50 - Agrigento, colpi di sedia in centro di accoglienza per usare il bagno: donna in ospedale +++07:43 - Covid, La Rocca Ruvolo: “Spropositati costi e personale negli hub vaccinali” +++
10:02 - Mancata esecuzione della Mobilità Interna Asp 1 Agrigento, la diffida del sindacato FSI USAE +++09:41 - In casa un chilo di hashish, arrestato nel palermitano +++08:54 - Canicattì, fucilata contro un 37enne: è grave +++08:35 - Canicattì, un nuovo stadio nei terreni confiscati alla mafia: l’idea del Comune +++08:13 - Agrigento, scarica pannelli solari senza autorizzazione: multata una ditta +++08:07 - Grotte, rubati venti bidoni di olio da un magazzino: indagini +++07:59 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++07:58 - Agrigento: rubano soldi, pc e cellulare da negozio: due denunce  +++07:50 - Agrigento, colpi di sedia in centro di accoglienza per usare il bagno: donna in ospedale +++07:43 - Covid, La Rocca Ruvolo: “Spropositati costi e personale negli hub vaccinali” +++