Torture a Licata, la Curia agrigentina: “Custodi dei più fragili”

Redazione

Torture a Licata, la Curia agrigentina: “Custodi dei più fragili”
| Pubblicato il mercoledì 27 Gennaio 2021

Torture a Licata, la Curia agrigentina: “Custodi dei più fragili”

Il messaggio dei vertici della Chiesa agrigentina dopo i fatti di Licata
di Redazione
Pubblicato il Gen 27, 2021

“Questa esperienza, oltre a colpirci emotivamente, deve spingerci al cambiamento, perché quanto accaduto non si ripeta mai più; deve convincerci che – come uomini e come cristiani – siamo realmente chiamati ad essere «custodi» gli uni degli altri, soprattutto dei più fragili e indifesi”. Così l’Arcivescovo di Agrigento, Card. Francesco Montenegro e l’Arcivescovo Coadiutore, mons. Alessandro Damiano in merito ai fatti di Licata di disabili picchiati e derisi sui social. “Come comunità cattolica dobbiamo sentirci fortemente interpellati dal quel grido di aiuto rimasto inascoltato: le nostre parrocchie devono sempre più mettere al centro della propria attenzione pastorale le persone vulnerabili e quanti in questa società vivono l’esperienza della marginalità sociale”

di Redazione
Pubblicato il Gen 27, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl