Agrigento

Festa dell’Arma 2024, chi sono i carabinieri premiati alla Valle dei Templi 

Ecco chi sono i carabinieri che si sono distinti in operazioni di servizio: ricordato anche il luogotenente Cafiero, scomparso prematuramente

Pubblicato 3 settimane fa



Foto Sandro Catanese

Si è svolta all’interno del Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento con la prestigiosa cornice del Tempio della Concordia, la tradizionale cerimonia per celebrare il 210° Annuale della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

Un momento particolarmente toccante è stata la consegna dei riconoscimenti ai Carabinieri che si sono distinti in operazioni di servizio, con l’assegnazione del tradizionale Premio “Targa Appuntato Allotta” alla memoria del Luogotenente Lucio Cafiero, già Comandante della Stazione di Montaperto, recentemente scomparso a causa di un grave male, con il riconoscimento di aver saputo interpretare la figura del “Comandante di Stazione”, quale riferimento di assistenza, dialogo e rassicurazione per i cittadini.

-ENCOMIO CONCESSO DAL COMANDANTE DELLA LEGIONE CARABINIERI “SICILIA” a: Maggiore Luigi Pacifico, Luogotenente C.S. Agostino Esposito, Luogotenente Nicola Colombo, Luogotenente Alessandro Costa,Luogotenente Salvatore Grassadonio,Luogotenente C.S. (in congedo) Vincenzo Iorio,Luogotenente C.S. (in congedo) Michele Iovine, Brigadiere Capo Q.S. (in congedo) Giuseppe Azzolino, con la seguente motivazione: “Comandanti di Compagnia, Nucleo Operativo Radiomobile e Stazione distaccata e addetti di Nucleo Investigativo di Comando Provinciale in territorio ad elevato indice di criminalità organizzata, evidenziando elevati doti di professionalità, grande capacità investigativa e non comune senso del dovere, coordinavano e partecipavano ad attività d’indagine conclusasi con l’arresto di quattro persone pregiudicate, responsabili di rapina aggravata e lesioni personali a danno di tre ultraottantenni.” Racalmuto e Palma di Montechiaro, 18 maggio – 03 dicembre 2020; ha consegnato il riconoscimento il prefetto di Agrigento, Filippo Romano.

ATTESTAZIONE DI MERITO CONCESSA DAL COMANDANTE PROVINCIALE A:Tenente Colonnello Luigi Balestra, Luogotenente C.S. Giovanni Preite, Maresciallo Maggiore Francesco Santoro, Maresciallo Maggiore Giuseppe Gelo, Maresciallo Capo Vincenzo Merlino, Maresciallo Ordinario Carmelo Rotulo, Maresciallo Carmelo Turone, Vice Brigadiere Cataldo Salvati, appuntato Scelto Q.S. Antonio Piro, con la motivazione: “Comandante e addetti di Nucleo Investigativo di Comando Provinciale in territorio ad elevato indice di criminalità organizzata, evidenziando esemplare abnegazione, spiccata professionalità e acuto intuito investigativo, eseguivano articolata e complessa attività d’indagine che si concludeva con l’arresto e il deferimento di numerose persone per associazione di tipo mafioso nella provincia di Agrigento.” Provincia di Agrigento, settembre 2021 – gennaio 2023; a consegnare il riconoscimento il procuratore di Agrigento, Giovanni Di Leo.

ATTESTAZIONE DI MERITO CONCESSA DAL COMANDANTE PROVINCIALE A: Vice Brigadiere Massimo Mezzina, al Carabiniere Marco Maiorino, con la seguente motivazione: “Addetti a Stazione distaccata, nel corso di servizio perlustrativo in centro abitato, intervenivano unitamente presso una gioielleria ove era in atto un tentativo di rapina ad opera di un malvivente armato di pistola. Dando prova di elevata professionalità, spiccata iniziativa e alto senso di abnegazione, riuscivano a disarmare il malvivente che, impugnando l’arma carica e con il colpo in canna, teneva in ostaggio due impiegati, scongiurando così tragiche conseguenze.” Menfi 3 ottobre 2023; a consegnare il riconoscimento il procuratore di Sciacca, Roberta Buzzolani.

In conclusione, alla presenza dell’Intendente di Finanza Emerito, Avv. Gaetano Allotta, insignito dell’Onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, è stata consegnata la tradizionale Targa “Appuntato Allotta”. Il riconoscimento, istituito più di 40 anni fa in ricordo del padre Benedetto, Appuntato della Benemerita, è realizzato in argento, riporta l’antico stemma araldico dell’Arma dei Carabinieri e viene assegnato, ogni anno, su designazione del Comandante Provinciale di Agrigento, a un militare particolarmente distintosi nello svolgimento dell’attività di servizio. Quest’anno il premio è stato attribuito alla memoria del Luogotenente C.S. Lucio Cafiero, già Comandante della Stazione Carabinieri di Montaperto, con la seguente motivazione: “Luogotenente di eccellenti qualità, in oltre 30 anni di carriera quasi interamente dedicati al territorio della provincia di Agrigento, è stato unanimemente apprezzato per doti umane, capacità professionali e spirito di servizio. In oltre 14 anni al comando della Stazione Carabinieri di Montaperto è riuscito a fondere nella sua persona il vero spirito del “Comandante di Stazione”, adoperandosi a beneficio della cittadinanza, prodigandosi all’ascolto e alla comprensione, alla rassicurazione e al dialogo. Premuroso e attento, responsabile e instancabile, ha offerto costantemente la propria opera al servizio della comunità, ricevendone in cambio incondizionata stima e fiducia.Con il suo esempio e il suo operato ha contribuito a tenere alto il prestigio dell’Istituzione, lasciando ai colleghi e ai cittadini un ricordo indelebile di lealtà d’animo, disponibilità e generosità.”

La targa è stata consegnata dal Sindaco di Agrigento, Francesco Miccichè e dal Questore, Tommaso Palumbo alla vedova Lina Lo Cicero.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *