Connect with us
Apertura

Cappellano arrestato a Pm: “Sono stato minacciato”; Gip conferma carcere

Il frate è stato sospeso dall'ordine dei Francescani

Pubblicato 2 mesi fa

“Sono stato minacciato”.

Lo ha detto il francescano Rosario Buccheri, il cappellano del carcere di Enna arrestato mentre consegnava un panetto di hashish a un detenuto, nel corso dell’ interrogatorio di garanzia che si è svolto oggi ad Enna davanti al Gip Giuseppe Noto, alla presenza del pm Michele Benintende e del legale del frate, Nino Grippaldi del Foro di Catania.

Buccheri 59 anni, ex carabiniere ordinato frate nel 2002, con un precedente per furto di materiale militare, è stato arrestato dalla polizia penitenziaria mentre consegnava 80 grammi di hashish a un detenuto, ristretto a Enna.

Buccheri, ha raccontato che sarebbe stato avvicinato da persone che non conosceva e minacciato. “Si renda disponibile” gli avrebbero detto minacciandolo. “Ho fatto una stupidaggine – ha detto Buccheri ai magistrati – avrei dovuto informare i miei superiori”. Il frate, che è stato prontamente sospeso dall’ordine dei Francescani, ha spiegato che quei 35 mila euro in contanti, ritrovati nella sua cella del convento, sarebbero tutti tracciabili, in parte proventi di una donazione familiare. Sul fronte delle armi, tra le quali un fucile a canne mozze e una pistola calibro 38 con matricola abrasa, il frate è stato meno collaborativo raccontando di averle avuto in dono da un amico palermitano di cui però non ha voluto svelare il nome.

Al vaglio degli inquirenti anche i pizzini, trovati nell’abitazione del frate, con indicazioni chiare su a chi, ex detenuti, avrebbero potuto rivolgersi se avessero avuto bisogno di aiuto. Il giudice, su istanza dell’avvocato Grippaldi , si è riservato di decidere se Buccheri dovrà restare in carcere o potrà andare agli arresti domiciliari.

Aggiornamento

Rimane in carcere ad Agrigento, Rosario Buccheri, il frate francescano, cappellano del carcere di Enna arrestato dalla polizia penitenziaria mentre cedeva un panetto di hashish a un detenuto.

Lo ha deciso il Gip del Tribunale di Enna Giuseppe Noto che ha convalidato l’arresto.

Il magistrato si era riservato, al termine dell’udienza su richiesta del legale di Buccheri, Nino Grippaldi che aveva chiesto i domiciliari per il frate.

Nella cella del frate, al convento dei francescani di Enna sono stati trovati armi e 35 mila euro in contanti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10:55
11:49 - Scontro tra due auto a Santa Margherita Belice: quattro feriti +++11:43 - Lampedusa, barchino contro gli scogli: salvati 42 migranti +++11:42 - Evasione Iva e contrabbando doganale, sequestrata imbarcazione +++11:39 - Scoperta sala giochi abusiva in un bar, 400 mila euro di multa +++11:39 - Scontro tra veicoli a Ramacca, una vittima +++11:33 - Minacce a Giorgia Meloni, indagato 27enne di Siracusa +++11:27 - Morto dopo aver ricevuto schiaffo: giovane arrestato +++11:12 - Riceve schiaffo al volto e muore, arrestato 18enne +++11:07 - Tregua sbarchi a Lampedusa, al via i trasferimenti +++11:03 - Sorpresi ad abbandonare rifiuti per strada: tre denunce +++
11:49 - Scontro tra due auto a Santa Margherita Belice: quattro feriti +++11:43 - Lampedusa, barchino contro gli scogli: salvati 42 migranti +++11:42 - Evasione Iva e contrabbando doganale, sequestrata imbarcazione +++11:39 - Scoperta sala giochi abusiva in un bar, 400 mila euro di multa +++11:39 - Scontro tra veicoli a Ramacca, una vittima +++11:33 - Minacce a Giorgia Meloni, indagato 27enne di Siracusa +++11:27 - Morto dopo aver ricevuto schiaffo: giovane arrestato +++11:12 - Riceve schiaffo al volto e muore, arrestato 18enne +++11:07 - Tregua sbarchi a Lampedusa, al via i trasferimenti +++11:03 - Sorpresi ad abbandonare rifiuti per strada: tre denunce +++