Uccide marito a coltellate mentre dorme con l’aiuto dei figli: arrestati (ft)

Redazione

Apertura

Uccide marito a coltellate mentre dorme con l’aiuto dei figli: arrestati (ft)

di Redazione
Pubblicato il Dic 15, 2018
Uccide marito a coltellate mentre dorme con l’aiuto dei figli: arrestati (ft)

Stanca dei litigi, uccide il marito a coltellate mentre dorme e chiama il 118 per confessare l’omicidio.

Salvatrice Spataro

E’ successo a Palermo nella notte. L’uomo aveva 45 anni. E’ stato raggiunto da diversi fendenti.

Due dei quattro figli della coppia dormivano in un’altra stanza.

La moglie, anche lei 45 anni, è stata portata in questura. Il personale medico arrivato sul posto non ha potuto fare altro che constatare il decesso. In casa al momento del delitto c’erano due figli della coppia, che dormivano.

Altri due figli avevano invece trascorso la notte da alcuni parenti. Il corpo dell’uomo è stato portato nella camera mortuaria dell’ospedale Civico.

“Ho ucciso mio marito, venite”, aveva detto al telefono la donna chiamando il ‘118’.

Pietro Ferrara aveva 45 anni e lavorava nel bar di famiglia, “La dolce vita”, la moglie, Salvatrice Spataro, casalinga. L’accoltellamento è avvenuto nella casa di via Falsomiele, nel quartiere di Villagrazia. A causa dei litigi, frequenti tra i coniugi, i due figli minorenni avevano dormito dalla nonna, mentre in casa c’erano i due più grandi, uno dei quali sarebbe stato trovato sporco di sangue perchè avrebbe tentato di soccorrere il padre.

La donna, interrogata in Questura, avrebbe confermato le sue responsabilità, spiegando che non sopportava più il clima di continua tensione.

Intanto, dopo il primo giro di investigazioni la Squadra mobile di Palermo ha arrestato la moglie ei due figli maggiorenni dei Pietro Ferrera, il 45enne ucciso nella notte nel suo letto. Il fermo è stato emesso dalla Procura nei confronti di Salvatrice Spataro, di 45 anni, che ha confessato di avere ucciso a coltellate il marito e dei figli della coppia, Mario, di 20 anni, e Vittorio di 21.

Gli investigatori hanno accertato che sarebbero stati usati tre coltelli diversi per l’assassinio.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04