Favara, morte sorelline Bellavia: assolti in appello Dispensa e Noto

Redazione

Favara

Favara, morte sorelline Bellavia: assolti in appello Dispensa e Noto

di Redazione
Pubblicato il Giu 14, 2019
Favara, morte sorelline Bellavia: assolti in appello  Dispensa e Noto

Si è concluso in appello con l’assoluzione dell’ex dirigente dell’Ufficio tecnico di Favara, Sebastiano Dispensa e Antonio Noto, che aveva l’uso dell’immobile, il processo nato dal crollo di una palazzina a Favara avvenuto il 23 gennaio del 2010, dove sotto le macerie vennero trovate morte due sorelline Marianna e Chiara Bellavia di 14 e tre anni.

A deciderlo i giudici della seconda sezione penale.

In primo grado il professionista, difeso dall’avvocato Nino Gaziano era stato condannato a tre anni di carcere e 5 di interdizione dai pubblici uffici mentre Antonio Noto, difeso dall’avvocato Raia, aveva avuto inflitti tre anni. Assolti invece i tecnici del Comune Giacomo Sorce, Pasquale Amato, Alberto Avenia, Antonio Grova, Francesco Criscenzo. Assolta anche la proprietaria della palazzina, Rosalia Presti e i sindaci Carmelo Vetro e Lorenzo Airò.

Ai genitori delle vittime, costituiti parte civile, sono stati riconosciuti 20mila euro a titolo di provvisionale immediatamente esecutiva.

I sindaci erano stati coinvolti nella qualità di responsabili dell’ufficio di protezione civile e i tecnici e la proprietaria in quanto avrebbero violato gli obblighi connessi alla propria funzione: vigilare e verificare che edificio fosse messo in sicurezza.

“Abbiamo atteso rispettosamente per due anni che la giustizia facesse il suo corso – spiegato il presidente dell’Ordine degli Ingegneri, Alberto Avenia -. Oggi l’assoluzione di Dispenza conferma il rigore e la professionalità da lui messe in campo nello svolgimento del proprio ruolo di dirigente dell’Utc di Favara. All’amico Sebino va il mio personale affetto per la fine di questo incubo”


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04