Agrigento, società intercettazioni avrebbe truffato la Procura: chieste due condanne

Redazione

Agrigento

Agrigento, società intercettazioni avrebbe truffato la Procura: chieste due condanne

di Redazione
Pubblicato il Feb 8, 2019
Agrigento, società intercettazioni avrebbe truffato la Procura: chieste due condanne

Avrebbero truffato una dozzina di procure siciliane omettendo dati importanti, inducendole in errore ma soprattutto arricchendosi ingiustamente. Nel solo 2010 i guadagni illeciti sarebbero stati 137 mila euro.

 Per questo motivo il sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento Emiliana Busto, che ha ereditato il fascicolo d’inchiesta da Andrea Maggioni, ha chiesto la condanna ad 1 anno e 4 mesi per i due imputati del processo: si tratta di Francesco e Maria Palumbo, responsabili della società Sinav.

Parola anche ai legali della difesa di quest’ultimi: gli avvocati hanno ribadito la correttezza dei loro assistiti che, nel settore, operavano da quasi 10 anni e che – se avessero messo a segno una truffa di 8 mila euro – sarebbero stati dei pazzi. Il 21 febbraio è prevista la sentenza.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04