Canicattì, palazzina come base e droga ai minori: indagati non rispondono

Redazione

| Pubblicato il mercoledì 13 Ottobre 2021

Canicattì, palazzina come base e droga ai minori: indagati non rispondono

Nel corso dell'inchiesta "Vittoria" trovata cocaina anche addosso ad una bambina di 11 anni
di Redazione
Pubblicato il Ott 13, 2021

Si sono avvalsi tutti della facoltà di non rispondere i quattro indagati raggiunti da misura cautelare eseguita negli scorsi giorni dai carabinieri della Compagnia di Canicattì diretta dal capitano Luigi Pacifico. Daniela Di Franco, 37 anni; Sonia Garraffo, 31 anni; Morena Milazzo, 35 anni, e Domenico Gioacchino Lo Giudice, 34 anni, hanno preferito non rispondere alle domande del gip Micaela Raimondo. Dopo la convalida degli arresti sono scattate quattro misure cautelari per gli indagati: tre obblighi e un divieto di dimora. 

Secondo l’accusa i quattro indagati avrebbero creato un vero e proprio fortino della droga creato in una palazzina con ben otto telecamere installate per controllare movimenti in entrata e uscita e “proteggere” il lucroso business. Nel corso dell’indagine, hanno arrestato una delle indagate in possesso di 7 dosi di cocaina nascoste nel propri abbigliamento intimo, mentre altre dosi della medesima sostanza erano state occultate sulla persona della di lei figlia undicenne.

Nel corso dell’attività di indagine – denominata “Vittoria” i militari, hanno operato 2 arresti in flagranza, monitorato innumerevoli episodi di cessione di stupefacenti, segnalato alla competente autorità 16 assuntori identificati subito dopo l’acquisto della droga e sequestrato diverse decine di grammi di eroina e cocaina.

di Redazione
Pubblicato il Ott 13, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl