Faida Favara-Liegi, problemi di udito per l’imputato: slitta udienza

Redazione

| Pubblicato il sabato 04 Dicembre 2021

Faida Favara-Liegi, problemi di udito per l’imputato: slitta udienza

Era in programma l'audizione del capo della Squadra Mobile di Agrigento
di Redazione
Pubblicato il Dic 4, 2021

L’unico degli imputati attualmente a processo col rito ordinario, nell’ambito della maxi inchiesta sula faida Favara-Liegi, ha problemi di udito e non può partecipare attivamente all’udienza. E’ così slittato l’inizio del dibattimento del procedimento a carico di Carmelo Vardaro, 44enne di Favara, tra i protagonisti dell’inchiesta Mosaico che ha fatto luce sulla scia di sangue tra Favara e Liegi.

Vardaro, difeso dall’avvocato Salvatore Virgone, è accusato di omicidio e tentato omicidio ed è l’unico finito dentro l’inchiesta Mosaico che ha scelto di essere processato con il rito ordinario. In particolare deve rispondere dell’assassinio  di Mario Jakelich ed il ferimento di Maurizio Distefano avvenuto il 14 settembre del 2016 in Belgio (reato contestato anche ad Antonio Bellavia, 48 anni e Calogero Bellavia, 30 anni) ma anche di due tentati omicidi e  due estorsioni con metodo mafioso e di una serie di reati minori.

Ieri mattina era in programma l’audizione del capo della Squadra Mobile di Agrigento, il vicequestore aggiunto Giovanni Minardi, che ha coordinato le indagini sul campo sfociate poi nell’operazione “Mosaico”. La Corte di Assise di Agrigento ha dunque rinviato il processo al 21 dicembre prossimo.

di Redazione
Pubblicato il Dic 4, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl