Processo d’Appello Montagna: chiesto (e rigettato) confronto tra collaboratori di giustizia

Redazione

Processo d’Appello Montagna: chiesto (e rigettato) confronto tra collaboratori di giustizia
| Pubblicato il mercoledì 13 Gennaio 2021

Processo d’Appello Montagna: chiesto (e rigettato) confronto tra collaboratori di giustizia

Sentiti altri due collaboratori di giustizia
di Redazione
Pubblicato il Gen 13, 2021

Nuova udienza, come da calendario, del processo d’Appello scaturito dalla maxi operazione antimafia denominata “Montagna” – eseguita nel 2018 – che ha fatto luce sulle dinamiche delle famiglie mafiose agrigentine. In primo grado sono state 35 le condanne e 19 le assoluzioni. Dopo l’audizione di Giuseppe Quaranta, avvenuta nelle scorse udienze, quest’oggi è toccato ad altri due collaboratori di giustizia: si tratta di Concetto Errigo e Carmelo Battaglia, ex rappresentanti della famiglia mafiosa di Comiso.

I due hanno risposto alle domande delle parti riferendo alcune circostanze su una presunta estorsione ma le dichiarazioni non sarebbero state “lineari” con quelle rilasciate in precedenza del pentito Quaranta. E’ stato richiesto anche un “confronto a tre” tra i collaboratori ma la Corte ha rigettato tale possibilità. La parola è poi passata alla difesa con alcuni avvocati (tra gli altri Angela Porcello, Giovanni Castronovo, Giuseppe Oddo, Antonino Gaziano, Maria Nicotra) che hanno prodotto documenti difensivi a discarico delle nuove dichiarazioni rese da Giuseppe Quaranta e, in particolare, sulle figure di Pasquale Fanara e dei fratelli Valenti. L’udienza riprenderà il prossimo 27 gennaio. 

di Redazione
Pubblicato il Gen 13, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings