Gran Loggia d’Italia di Agrigento tentò di infiltrare in quella di Castelvetrano personaggi vicini a Cosa nostra: irrompe l’ex pentito Tuzzolino

Redazione

Agrigento

Gran Loggia d’Italia di Agrigento tentò di infiltrare in quella di Castelvetrano personaggi vicini a Cosa nostra: irrompe l’ex pentito Tuzzolino

di Redazione
Pubblicato il Mar 23, 2019
Gran Loggia d’Italia di Agrigento tentò di infiltrare in quella di Castelvetrano personaggi vicini a Cosa nostra: irrompe l’ex pentito Tuzzolino

MAFIA E MASSONERIA

Gran Loggia d’Italia di Agrigento tentò di infiltrare in quella di Castelvetrano personaggi vicini a Cosa nostra: irrompe l’ex pentito Tuzzolino

La Gran Loggia d’Italia aveva il numero più alto di affiliati in provincia di Agrigento  ed  esprimeva quasi tutti i vertici siciliani

Lo Sciuto  aveva paura dell’architetto-pentito nonostante i vantati rapporti con Matteo Messina Denaro (“Mi protegge”)

Verbali inediti del pentito Quaranta: nuova mappa mafiosa del dopo blitz “Montagna”

Nuovi capi mafiosi nelle frazioni di Agrigento ed a Favara comanda Giuseppe Sicilia

AGRIGENTO

Benvenuta signora Questore Iraci

IL CASO

Blitz dei Carabinieri ad Agrigento: sequestrata l’isola ecologica di Fontanelle

L’INTERVISTA

Quelle parole che sfidano le regole: intervista di Diego Romeo alla poetessa Margherita Biondo

su www.grandangoloagrigento.it

ACQUISTA CLICCANDO QUI


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04