Palermo

“Picchia e minaccia il figlio minorenne”, arrestata 28enne

A dare il via alle indagini sono state le segnalazioni di cittadini al corrente di quanto accadeva in quel nucleo familiare

Pubblicato 2 settimane fa

Percosse e violenze verbali e psicologiche al proprio figlio, un bambino: una 28enne palermitana e’ stata arrestata nel capoluogo siciliano dalla polizia giudiziaria al termine di indagini coordinate dalla locale procura della Repubblica. E’ indiziata di ripetuti gravi maltrattamenti fisici, psicologici e lesioni personali, accertate, secondo quanto riferisce la polizia, anche da monitoraggi investigativi nelle fasce orarie serali e notturne messi in atto per prevenire altre violenze. A dare il via alle indagini sono state le segnalazioni di cittadini al corrente di quanto accadeva in quel nucleo familiare. “Un contributo civile che mostra la sensibilita’ della comunita’ su questa tipologia di fatti delittuosi e che concorre ad abbattere il muro di omerta’ che caratterizza questi contesti sociali”, spiegano gli investigatori e i magistrati, sottolineando anche la “notevole importanza” della “collaborazione con il personale in servizio presso la scuola frequentata dal minore”. La donna, infatti, avrebbe minacciato il bambino di gravi conseguenze se non avesse mentito agli insegnanti della scuola sulla natura dei graffi visibili che lei stessa gli avrebbe provocato. Il figlio, inoltre, era costretto a frequentare gli stessi “contesti sociali degradati e criminali” della madre, che adesso e’ nel carcere Pagliarelli di Palermo

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *