Politica

Bocciata discussione sull’Aeroporto Agrigento, Carmina: “altro schiaffo per i cittadini e i territori”

A bocciare l'odg presentato dal deputato nazionale è stata il premier Giorgia Meloni

Pubblicato 10 mesi fa

“Il Governo Meloni non vuole neanche iniziare una discussione sull’aeroporto ad Agrigento. Prova ne sia che ha dato parere contrario al mio Odg, contro cui hanno votato tutte le forze della maggioranza. Un altro schiaffo per gli agrigentini ed i territori viciniori .”    Cosi Ida Carmina, deputato nazionale del M5S commenta amareggiata la bocciatura dell’Odg che ha presentato chiedendo al Governo un’assunzione di impegni per la realizzazione dell’aeroporto nell’area sud-occidentale della Sicilia che ricade nella provincia agrigentina.

 “Devo constatare sempre più che questo governo delle destre e di Giorgia Meloni dimostra nei fatti che non ha intenzione di impegnarsi veramente per sopperire al grave ritardo infrastrutturale che sconta la Sicilia Meridionale e la provincia agrigentina in particolare. Avevo nel mio Odg spiegato dettagliatamente la carenza infrastrutturale in cui versa Agrigento e la sua provincia, una isola nell’ Isola con un territorio agrigentino , privo di collegamenti autostradali, con eterni cantieri aperti e mai terminati, strade provinciali pericolose e scarsamente manutenute , collegamenti ferroviari a binario unico. Avevo citato in particolare la situazione della SS 189 Agrigento / Palermo e la sospensione dei lavori relativi al Viadotto Maddalusa , di collegamento del porto di Porto Empedocle con la SS 640 in direzione Caltanissetta , interventi urgenti con il cantiere chiuso da diverso tempo . Per questo avevo insistito al fine di aprire un varco, continua Carmina, rispetto all’ isolamento nella nostra provincia , tramite un aeroporto con l’ avvio di un tavolo di concertazione con il Governo . Prendo atto che dello sviluppo di un territorio quello agrigentino a livello turistico, commerciale, agroalimentare, del diritto della salute ed alla mobilita’ dei cittadini a questo governo pare non interessare . Basta agitare la bandierina del Ponte sullo Stretto , che ho ragione di credere illusoria, una solita mera operazione finanziaria e di spartizione di poltrone e di soldi pubblici ,per sentirsi legittimati ad abbandonare in una condizione di grave disparità infrastrutturale gli abitanti di questa provincia, trattati da cittadini di serie C . Invito i parlamentari siciliani di centrodestra, conclude, invece di limitarsi a sostenere questa istanza del territorio nella sede deputata che è il Parlamento . Io non mollerò e continuerò a presentare, con la mia attività parlamentare , altre iniziative per realizzare un aeroporto nel territorio agrigentino e rendere giustizia alla nostra terra . Invero , nella logica di dare forza alle istanze del territorio, al di la’ ed a prescindere da steccati ideologici, ho controfirmato l’Odg sull’alta velocità dei treni per quanto concerne la tratta Agrigento-Palermo, a firma dei parlamentari di centrodestra , per rendere piu’ agevole e veloce arrivare nel territorio agrigentino . A questo Odg Governo ha dato parere favorevole . Cio’ dimostra come il sì o il no del Governo non valuta iniziative positive e di impatto per un territorio , solo perché le proposte partono da parlamentari di opposizione. Un metodo di governance che contesto con decisione e che va contro gli interessi dei cittadini e continua a tenerli nell’isolamento e nel ritardo viario . Su questi argomenti, sulla pelle e sul disagio dei cittadini , bisognerebbe volare alto ed andrebbero evitati meschini giochetti da politica di bassa lega”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *