Elezioni nell’agrigentino, le reazioni della politica

Redazione

| Pubblicato il mercoledì 13 Ottobre 2021

Elezioni nell’agrigentino, le reazioni della politica

Le reazioni degli esponenti politici dopo i risultati di ieri
di Redazione
Pubblicato il Ott 13, 2021

Ancora una volta chi ci dava per spacciati intonando l’ennesimo de profundis per il Movimento 5 stelle, sarà costretto a masticare amaro: i risultati delle urne confermano la crisi del centrodestra e ribadiscono la vitalità del Movimento che, con il nuovo corso Conte è destinato a tenere ancora a lungo la scena politica in Sicilia”.Così il capogruppo del M5S all’Ars Giovani Di Caro, commenta l’esito delle amministrative che hanno interessati 42 Comuni siciliani. “I successi a primo turno che si profilano ad Alcamo e a Caltagirone – aggiunge Di Caro -, i ballottaggi nella mia Favara, a Lentini e a San Cataldo, testimoniano che l’offerta politica elaborata con gli alleati e che si basa sui veri problemi della gente è stata accolta favorevolmente dagli elettori. Dallo scrutinio – continua Di Caro – emerge il primo passo di un nuovo percorso che cominceremo a disegnare già dai prossimi giorni e che dovrà portare, l’anno prossimo, a liberare la Sicilia da uno dei governi peggiori degli ultimi decenni, che ha prodotto solo una cascata di leggi impugnate, progetti abortiti e buchi in bilancio, senza una riforma, una, che – conclude il capogruppo del Movimento Cinque Stelle all’Ars – sia degna di questo nome”.

Il commento del commissario provinciale di Fratelli D’Italia Calogero Pisano:

Secondo l’analisi del voto fatta dal capogruppo all’ARS del Movimento 5 Stelle, on. Giovanni Di Caro, il suo movimento avrebbe ottenuto una serie di grandi successi alle recenti amministrative.

I risultati elettorali della Provincia di Agrigento, però, testimoniano una realtà ben diversa, i dati, infatti, evidenziano una debacle del Movimento 5 Stelle che è letteralmente scomparso.

In quasi tutte le cittadine chiamate al voto, i pentastellati non sono riusciti nemmeno a presentare le liste e laddove lo hanno fatto, come a Porto Empedocle, hanno raggiunto appena la soglia di sbarramento, restando conseguentemente quasi totalmente esclusi dalla ripartizione dei seggi nei vari Consigli comunali.

Peraltro, se ci limitiamo ad osservare i risultati delle elezioni comunali favaresi, ci si chiede con quale logica l’on. Di Caro parli di vitalità del Movimento 5 Stelle,stante che anche li i grillini non hanno presentato alcuna lista (forse proprio per evitare figuracce) e che la stessa lista, L’altra Favara, ascrivibile all’on. Giovanni Di Caro, in appoggio al candidato Sindaco Antonio Palumbo, è uscita con le ossa rotte non raggiungendo neanche il fatidico 5 %.

La verità che è uscita dalle urne è solo una, il Movimento 5 Stelle in provincia di Agrigento non esiste più e non avrà alcun consigliere comunale nella quasi totalità dei civici consessi e, per quanto riguarda Favara, nell’ipotesi, fortunatamente remota, che il candidato del centrodestra dott. Montaperto non dovesse essere eletto, la città sarebbe ingovernabile in quanto, e bene che i cittadini favaresi lo sappiano, il nuovo Sindaco si troverebbe in netta minoranza in Consiglio comunale.

A questo punto la domanda sorge spontanea, ma l’on. grillino Giovanni Di Caro vive su Marte?”.

Così, invece, la deputata di Diventerà Bellissima Giusi Savarino: “Cancelleri che film ha visto? A Porto Empedocle l’uscente sindaco cinquestelle si è piazzata quarta, al ballottaggio due uomini di centrodestra. A Favara al ballottaggio con Montaperto del centrodestra, un candidato con tessera di rifondazione comunista, e la sindaca uscente M5S non si è nemmeno ricandidata, la lista poi in cui si sono nascosti i candidati grillini non supera lo sbarramento. A Canicattì il candidato M5S ultimo piazzato, e il sindaco uscente Pd fuori dal ballottaggio.  Noi al ballottaggio con Corbo contro Sciabbarrà di centrodestra. Dove sarebbe il successo dei cinquestelle? #DiventeràBellissima dopo il successo di Ribera, replica ed è prima lista pure a Favara con oltre il 10%. Il consigliere più votato di sempre è il nostro Totò Fanara, abbiamo eletto consiglieri comunali ovunque e lavoriamo per incrementare nei ballottaggi. E soprattutto, sono già eletti sindaco di San Biagio Platani Salvo Di Bennardo, un nostro tesserato #db, a Montevago confermata la collega La Rocca, e a Montallegro vinciamo con Cirillo, sindaco di Fratelli d’Italia. Bocciati dunque gli esperimenti fantasiosi, e fortemente penalizzate le liste che hanno rotto il centrodestra. Per cui il dato politico ad Agrigento è chiaro: cinquestelle sconfitti o non classificati, il Pd sopravvive grazie a un comunista, nel centrodestra premiati le forze coerenti come DiventeràBellissima.”

Il commento di Rosalba Cimino, deputata M5S «In Sicilia, dopo questa tornata elettorale, che ci trova vittoriosi in due grandi comuni, come Alcamo e Caltagirone e al ballottaggio in altri, abbiamo dimostrato che il Movimento 5 Stelle è presente sull’isola e sta raccogliendo i frutti di quanto fatto in questi anni». Rosalba Cimino, deputato del Movimento 5 Stelle, commenta così i risultati delle elezioni amministrative in Sicilia, dopo l’elezione di due sindaci e del ballottaggio in altri grandi comuni dell’isola. «L’accoglienza e l’entusiasmo nelle piazze del nostro leader Giuseppe Conte ci aveva fatto comprendere che ciò che di buono che è stato fatto al Governo non è stato dimenticato, la gente ha ancora fiducia in noi e lo ha dimostrato dentro le urne». Il deputato augura buon lavoro ai nuovi sindaci e a coloro che andranno al ballottaggio augura buona fortuna per la prossima sfida: «Quanto accaduto ci dimostra che abbiamo ancora voce, il risultato di Caltagirone è quanto mai significativo e dimostra che il nostro valore è ancora forte sull’isola, come attesta anche la prima storica riconferma di un sindaco 5 Stelle con Domenico Surdi ad Alcamo. Un ringraziamento anche a chi è stato sconfitto, candidatosi con l’obiettivo di cambiare il proprio paese. Il Movimento c’è».  

Il commento di Decio Terrana, Coordinatore Politico dell’Udc Italia in Sicilia:  “E’ con orgoglio e soddisfazione che comunico questo grande risultato in Sicilia – dice  Terrana – E’ il risultato di tanto lavoro e tanti sacrifici. Abbiamo creato in Sicilia una rete solida e di valore lavorando quotidianamente sui territori. Siamo Primo Partito in diversi comuni, in altri siamo il Primo Partito del Centrodestra. Per non dimenticare i tantissimi consiglieri comunali eletti nei comuni sotto i 15 mila abitanti”. Esprime soddisfazione anche il Coordinatore Nazionale dei Giovani dell’Udc Italia, anch’egli siciliano, Gero Palermo, che a tal proposito trasmette: “E’ un risultato sorprendente, fantastico. E va certamente dato merito al Coordinatore Politico in Sicilia, l’On. Decio Terrana, per il grande risultato acquisito e per il suo incessante lavoro che ha portato a questo trionfo. In diverse città abbiamo superato sia il PD che il M5S, che in un primo momento volevano come al solito intestarsi sui social vittorie inesistenti. Abbiamo ottenuto un risultato magnifico ed ad Adrano abbiamo persino sfiorato la vittoria al primo turno con il nostro candidato Carmelo Pellegriti, che tanto ha investito nei giovani, segno che la linea suggerita dal nostro Segretario Nazionale Lorenzo Cesa e dal Segretario Regionale Decio Terrana sta già portando grandi risultati”. “Oggi dobbiamo festeggiare, abbiamo ottenuto un grande risultato – continua l’On. Terrana – Abbiamo dimostrato che l’Udc è fondamentale per la vittoria del centrodestra; non è un caso che in quelle città, dove esigenze locali hanno portato a presentarsi separati, i candidati sindaco non siano riusciti a prevalere. E’ il trionfo dell’Udc e dello Scudocrociato, forza trainante di un centrodestra unito e forte”

Il commento degli onorevoli Riccardo Gallo e l’assessore regionale agli Enti Locali, Marco Zambuto per Forza Italia

“La Rocca Ruvolo – affermano Gallo e Zambuto – si appresta a sostenere, con lo stesso vigore e determinazione, il secondo mandato da sindaco di Montevago, forte di un ampio consenso popolare che le ha rinnovato fiducia e stima riconoscendone l’ottimo lavoro svolto nei primi cinque anni di sindacatura. Siamo soddisfatti perché anche in questa tornata elettorale è stata mantenuta alta la bandiera di Forza Italia nell’Agrigentino. A Porto Empedocle esprimiamo un candidato sindaco, Calogero Martello, personalità politica di esperienza e dalle tante capacità, che conquista il ballottaggio trascinato anche dal brillante risultato della lista di Forza Italia. Allo stesso modo hanno conseguito un apprezzabile risultato la lista di Forza Italia a Canicattì a sostegno del candidato sindaco Ettore Di Ventura, e a Favara, dove due nostre liste, Forza Italia e Forza Azzurri, hanno sostenuto l’impegno elettorale del candidato sindaco Infurna. A San Biagio Platani all’interno di una lista civica, i nostri candidati hanno contribuito alla vittoria elettorale del sindaco Di Bennardo, e così anche a Montallegro con l’elezione del neo sindaco Cirillo”.

di Redazione
Pubblicato il Ott 13, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl