Politica

Maltempo, Iacono (Pd): “Sicilia senza ristori per i danni”

Lo dice in una nota la deputata del Pd Giovanna Iacono

Pubblicato 3 mesi fa

“A distanza di un anno da quando ho depositato l’interrogazione al ministro della Protezione civile Nello Musumeci, i cittadini siciliani hanno potuto avere certezza di essere stati abbandonati al loro destino dopo i danni danni del maltempo avvenuti tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023. L’inefficienza della Regione prima e il disinteresse del governo nazionale poi, hanno lasciato centinaia di persone senza alcun sussidio o contributo a indennizzarli di quanto perso a causa di piogge e grandinate di straordinaria violenza”. Lo dice in una nota la deputata del Pd Giovanna Iacono.

“Abbiamo più volte segnalato come fossero inaccettabili i ritardi per la proclamazione dello stato di emergenza da parte della Regione – aggiunge – e inadeguate le risorse messe a disposizione per i ristori dalla stessa. E oggi abbiamo la prova, per bocca di Musumeci, nella risposta alla mia interrogazione, di quanto pensavamo: che per gli eventi del 2022 si è perso troppo tempo nel completare l’iter necessario, tanto da aver fatto venire meno il carattere di urgenza; mentre gli eventi di inizio 2023 non sono stati ritenuti tali e gravi da giustificare l’estensione dello stato di emergenza nazionale. Un ennesimo schiaffo alla Sicilia da parte di questo governo fallimentare e a trazione settentrionale. Tutto sulle spalle di cittadini, agricoltori e imprenditori a cui era stato raccontato che un asse Palermo-Roma avrebbe fatto bene alla Sicilia”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *