Giudiziaria

Sciacca, occupa con la famiglia alloggio popolare e chiama la polizia: assolto

Il tribunale ha riconosciuto lo stato di necessità

Pubblicato 1 mese fa

Il giudice monocratico del tribunale di Sciacca ha assolto “perché il fatto non costituisce reato” Giorgio Triolo, 33 anni, dall’accusa di occupazione abusiva. Il tribunale ha riconosciuto lo stato di necessità. L’uomo aveva occupato abusivamente, insieme alla famiglia, un alloggio popolare in via Liotta a Sciacca.

Subito dopo aveva anche chiamato la polizia affermando di non aver altra scelta poiché senza un tetto. In seguito fu emesso un decreto penale di condanna ma la difesa, sostenuta dall’avvocato Francesco Graffeo, si era opposta. Nel merito, dunque, l’imputato è stato assolto perché il fatto non costituisce reato. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *