PRIMO PIANO

Ospedale di Agrigento, una targa in memoria di Selene Pagliarello: vittima della strage di Ravanusa 

Selene, morta insieme al marito e ai suoceri, era incinta e avrebbe dovuto partorire un bimbo pochi giorni dopo la tragedia

Pubblicato 1 mese fa

Momenti di commozione ieri nel reparto di Astanteria dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento dove è stata scoperta una targa in memoria di Selene Pagliarello, l’infermiera trentenne deceduta nell’esplosione di via Trilussa a Ravanusa. L’Asp di Agrigento ha voluto così ricordare la sanitaria dipendente dell’azienda.

La donna è deceduta nella strage di Ravanusa provocata da una micidiale deflagrazione. Selene era incinta e avrebbe dovuto partorire un bimbo pochi giorni dopo la tragedia. Insieme a lei sono morti il marito, Giuseppe Carmina, e i suoceri. Ieri mattina, all’ospedale di Agrigento, è stata scoperta la targa in presenza dei genitori di Selene e dei colleghi che ancora oggi le rendono omaggio. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *