Sciacca: 20 mila euro di costi in più per raccogliere e smaltire i rifiuti dei positivi al virus

Tonino Fisco

| Pubblicato il mercoledì 30 Settembre 2020

Sciacca: 20 mila euro di costi in più per raccogliere e smaltire i rifiuti dei positivi al virus

Pubblicato il Set 30, 2020

L’emergenza sanitaria dovuta al Covid 19 sta producendo tanti effetti che hanno numerose ripercussioni economiche sulla comunità locale. Tra queste anche quelle derivanti dalla necessità di raccogliere e smaltire in maniera adeguata i rifiuti prodotti dalle persone che sono risultate positive o che si trovano in quarantena. Per il Comune di Sciacca tuto ciò si tradurra in una maggiore spesa per circa 19 mila e 600 euro. In particolare, sono stati impegnati 18 mila euro in favore delle ditte Sea srl e Bono Slp per provvedere al servizio di raccolta dei rifiuti urbani prodotti nelle abitazioni dove soggiornano soggetti in permanenza domiciliare fiduciaria o quarantena con sorveglianza attiva, con modalità “porta a porta” dedicato. Il servizio è comprensivo di cassoni scarrabili, big bags, fornitura sacchi ed altri accessori fino al 31 dicembre di quest’anno. A queste spese dovranno aggiungersi anche quelle necessarie al conferimento in apposite discariche autorizzate a ricevere questo tipo di rifiuti. A tal fine, il Comune di Sciacca ha impegnato la somma di 1551 euro in favore della ditta catanzaro Costruzioni titolare dell’impianto di smaltimento finale di rifiuti nel sito in contrada Materano a Siculiana. Inoltre, sarà necessario versare la quota di euro 72, 60 al Comune di Siculiana per la mitigazione ambientale.

Pubblicato il Set 30, 2020


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl