Connect with us
Sicilia by Italpress

Incendio sul traghetto Palermo-Napoli, rogo non ancora spento

PALERMO (ITALPRESS) – Un denso fumo nero fuoriesce ancora dal traghetto Gnv per Napoli fermo da ieri sera al porto di Palermo dopo che un incendio si è sviluppato nel garage prima che la nave mollasse gli ormeggi. I vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte per domare le fiamme. Sul posto sono […]

Pubblicato 3 settimane fa

PALERMO (ITALPRESS) – Un denso fumo nero fuoriesce ancora dal traghetto Gnv per Napoli fermo da ieri sera al porto di Palermo dopo che un incendio si è sviluppato nel garage prima che la nave mollasse gli ormeggi. I vigili del fuoco hanno lavorato per tutta la notte per domare le fiamme. Sul posto sono intervenuti con dieci squadre, che sono ancora impegnate e lavorano senza sosta. Dopo avere circoscritto il rogo nella stiva e abbassato l’alta temperatura i vigili del fuoco stanno valutando la migliore strategia per accedere all’interno dei locali e domare definitivamente l’incendio.
Sulla nave c’erano 184 passeggeri che sono stati fatti scendere. Non si sono registrati feriti ma solo qualche lieve caso di intossicazione. Al porto sono arrivate anche diverse ambulanze, oltre al sindaco Roberto Lagalla.
“Sono stati sicuramente momenti di paura quelli vissuti all’interno della nave, ma alla fine ciò che più conta è che tutti i passeggeri siano stati tratti in salvo senza avere riportato conseguenze alla salute”, commenta Lagalla che ieri sera intorno alle 23.30 è accorso al porto, dove poco prima è scoppiato un incendio all’interno del garage della nave Gnv Superba Palermo-Napoli. A bordo 184 passeggeri e un’ottantina di componenti dell’equipaggio. “Ringrazio i vigili del fuoco, la capitaneria di porto, la polizia di frontiera e il personale dell’Autorità portuale per il tempestivo intervento per mettere in salvo i passeggeri e l’equipaggio della nave, per avere prestato loro assistenza e avere condotto le operazioni di spegnimento del rogo”, aggiunge il primo cittadino.
foto Italpress
(ITALPRESS).

0 commenti
19:36
19:54 - Tangenti all’Irfis? Prescrizione “cancella” quasi tutte le accuse  +++18:35 - Uccise il nipote per errore, condannato a 8 anni e 8 mesi +++18:00 - Canicattì aderisce alla 40° marcia antimafia Bagheria-Casteldaccia +++18:00 - Messina Denaro: “Su di me vengono raccontate balle” +++17:30 - Eventi di Natale, l’affondo di Firetto: “Una vergogna spendere 300 mila euro” +++17:08 - Schianto in autostrada: morta coppia catanese +++17:00 - Mafia, torna in carcere il boss Francesco Mulè +++16:58 - Messina Denaro, l’autista del boss rinuncia a ricorso contro il carcere +++16:08 - Agrigento, la Comunità Slow Migrants Zagara aderisce alla campagna #nontiscarto  +++15:18 - Confartigianato, La Porta riconfermato presidente  +++
19:54 - Tangenti all’Irfis? Prescrizione “cancella” quasi tutte le accuse  +++18:35 - Uccise il nipote per errore, condannato a 8 anni e 8 mesi +++18:00 - Canicattì aderisce alla 40° marcia antimafia Bagheria-Casteldaccia +++18:00 - Messina Denaro: “Su di me vengono raccontate balle” +++17:30 - Eventi di Natale, l’affondo di Firetto: “Una vergogna spendere 300 mila euro” +++17:08 - Schianto in autostrada: morta coppia catanese +++17:00 - Mafia, torna in carcere il boss Francesco Mulè +++16:58 - Messina Denaro, l’autista del boss rinuncia a ricorso contro il carcere +++16:08 - Agrigento, la Comunità Slow Migrants Zagara aderisce alla campagna #nontiscarto  +++15:18 - Confartigianato, La Porta riconfermato presidente  +++