Connect with us
Agrigento

Aggiudicato l’appalto per la bonifica del territorio e delle strade provinciali

Il progetto prevede la rimozione di rifiuti, in particolare di quelli speciali pericolosi e non pericolosi

Pubblicato 5 mesi fa

Inizieranno a breve gli interventi di risanamento ambientale programmati dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento sul territorio. Con determinazione dell’Ufficio Contratti e Gare è stato infatti aggiudicato l’appalto relativo all’Accordo Quadro biennale per gli interventi di bonifica dai rifiuti abbandonati nel territorio provinciale, con raccolta e conferimento in discarica e/o impianti autorizzati al recupero dei rifiuti, in particolare sulle strade di competenza del Libero Consorzio (provinciali, ex consortili ed ex regionali). Le operazioni di bonifica saranno eseguite dall’impresa M.D. SRL con sede a Trapani, che ha offerto il  ribasso del 49,787%, per un importo contrattuale complessivo di  315.000,00 euro più IVA., per due anni.

Il progetto, elaborato dai tecnici del Settore Ambiente, prevede la rimozione di qualsiasi tipologia di rifiuti, in particolare di quelli speciali pericolosi e non pericolosi, per un’efficace azione di risanamento ambientale delegata alle ex  Province Regionali da oltre 25 anni (art. 160 della Legge Regionale n. 25 del 1993). Il servizio è stato finanziato con fondi di bilancio del Libero Consorzio, confermando le somme stanziate nell’ultimo biennio nonostante le note difficoltà economiche che purtroppo affliggono i Liberi Consorzi siciliani.

A breve sono previste la firma del contratto d’appalto e la consegna dei lavori, che saranno eseguiti dall’impresa aggiudicataria su indicazioni e direzione dei tecnici del Settore Ambiente del Libero Consorzio di Agrigento.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

06:06
22:56 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++19:17 - La figlia di Totò Cuffaro diventa magistrato: “Il suo successo sconfigge la mia sconfitta” +++18:22 - Caltanissetta, ragazzino picchiato davanti la scuola: indagini +++17:37 - “L’eredità di Falcone e Borsellino”:  una mostra contro gli indifferenti +++17:35 - Spara e uccide l’ex della fidanzata, condannato a 18 anni +++17:31 - Vent’anni fa la scomparsa di Caponnetto, iniziative per ricordare il capo del pool antimafia +++17:15 - Sciacca, provoca incendio durante grigliata del primo maggio: condannato +++16:47 - Sbarchi senza sosta a Lampedusa, oltre mille in hotspot +++16:33 - Elezioni a Sciacca, al via ricalcolo dei voti del primo turno +++16:04 - Grande Fratello, gli italiani salvano Micòl Incorvaia: l’empedoclina prosegue la sua avventura +++
22:56 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++19:17 - La figlia di Totò Cuffaro diventa magistrato: “Il suo successo sconfigge la mia sconfitta” +++18:22 - Caltanissetta, ragazzino picchiato davanti la scuola: indagini +++17:37 - “L’eredità di Falcone e Borsellino”:  una mostra contro gli indifferenti +++17:35 - Spara e uccide l’ex della fidanzata, condannato a 18 anni +++17:31 - Vent’anni fa la scomparsa di Caponnetto, iniziative per ricordare il capo del pool antimafia +++17:15 - Sciacca, provoca incendio durante grigliata del primo maggio: condannato +++16:47 - Sbarchi senza sosta a Lampedusa, oltre mille in hotspot +++16:33 - Elezioni a Sciacca, al via ricalcolo dei voti del primo turno +++16:04 - Grande Fratello, gli italiani salvano Micòl Incorvaia: l’empedoclina prosegue la sua avventura +++