Covid-19, Pil Sicilia in picchiata: tra -8 e -9,5% nel 2020

Redazione

Covid-19, Pil Sicilia in picchiata: tra -8 e -9,5% nel 2020
| Pubblicato il lunedì 09 Novembre 2020

Covid-19, Pil Sicilia in picchiata: tra -8 e -9,5% nel 2020

di Redazione
Pubblicato il Nov 9, 2020

Si fa sempre piu’ drammatica la crisi economica in Sicilia a causa della pandemia da Covid-19. Secondo la nota di aggiornamento al Defr, presentata dall’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao, la previsione sul Pil tendenziale per il 2020 si aggrava, passando dal -7,8% all’8% se non addirittura al -9,5% in uno scenario che tiene conto di altri fattori di rischio.

“Il variegato e variabile contesto ha indotto ad un’analisi di scenario incentrata su su due prospettive alternative di evoluzione degli effetti della pandemia – spiega Armao – una piu’ favorevole, direttamente discendente dalla NaDef statale e alla quale ci si deve giuridicamente attenere, compendiata da una piu’ prudente sul relativo impatto economico pluriennale. Cio’ in quanto vi e’ il rischio che le dinamiche negative innescate dalla pandemia e dalle connesse misure di salvaguardia, seppur accompagnate da iniziative di mitigazione quali sussidi, ristori, sostegno a famiglie e lavoro, non scongiurino gli effetti profondamente negativi sui lavoratori e le imprese”.

Ecco perche’ per la Sicilia sul Pil tendenziale “se emerge un peggioramento dell’andamento per l’anno in corso (da -7,8% a -8,0%), in linea con quanto prospettato nella relazione all’Ars gia’ nel marco scorso – sostiene l’assessore – si evidenzia, tuttavia, un piu’ robusto rimbalzo delle previsioni di crescita per il 2021-2023; a partire dall’anno prossimo: +5,0%, invece che +3,4% e un +3,5% nel 2022, mentre il Pil programmatico segna un +7,6% nel 2021 ed un +4,7 nel ’22”. Nello “scenario di rischio”, invece, una previsione piu’ cauta connessa all’eventuale protrarsi della seconda ondata di contagio pandemico si evidenzia una contrazione del Pil per il 2020 del 9,5% ed una ripresa piu’ lenta del Pil tendenziale nel successivo periodo. “Anche se in questo caso gli effetti delle politiche di sviluppo, rilancio e resilienza statale e regionale, con un incremento del Pil nel triennio 2021-23 del 16,3% – afferma Armao – consentirebbero non solo di recuperare quanto perduto nel 2020, ma addirittura gran parte della contrazione dello scorso decennio, riportando cosi’ l’economia siciliana verso i massimi livelli di crescita”.

di Redazione
Pubblicato il Nov 9, 2020


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings