banner-emergenza-coronavirus

Giovane aggredita e violentata: arrestato albanese

Redazione

Ragusa

Giovane aggredita e violentata: arrestato albanese

di Redazione
Pubblicato il Apr 28, 2020
Giovane aggredita e violentata: arrestato albanese

Aggredita e violentata. Notte da incubo per una giovane donna a Scicli, nel Ragusano, dove i carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 28enne di origini albanese per violenza sessuale, lesioni personali e minaccia aggravata. I militari sono intervenuti dopo la richiesta di aiuto della vittima e giunti nel suo appartamento hanno trovato la ragazza di origini straniere ancora sotto choc. Agli investigatori ha raccontato che poche ore prima il 28enne, suo conoscente, era entrato in casa con la scusa di salutarla e farsi offrire un caffe insieme a un suo connazionale.  Durante la conversazione, però, avrebbe iniziato a fare pesanti avances, avvicinandosi subito dopo e palpeggiandola nelle zone intime. Solo con l’aiuto del figlio, intervenuto per difendere la madre, la donna sarebbe riuscita a divincolarsi e a mettere in fuga il 28enne, che mentre si allontanava ha prelevato dall’auto un coltello a serramanico e ha minacciato i due di morte. La donna è stata accompagnata in ospedale dove i medici hanno riscontrato varie ecchimosi e contusioni legate all’aggressione subita. Il 28enne è stato rintracciato e sottoposto a fermo. L’autorità giudiziaria ne ha disposto il trasferimento in carcere a Ragusa.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings