Apertura

Agrigentina denuncia lo zio, sessantenne indagato per violenza sessuale

Una ventiduenne agrigentina, dopo essersi confidata con la madre, ha deciso di raccontare tutto anche alle forze dell’ordine

Pubblicato 12 mesi fa

Ha trovato il coraggio di rompere il muro del silenzio e dopo mesi di sofferenze denunciare lo zio per violenza sessuale. Una ventiduenne agrigentina, dopo essersi confidata con la madre, ha deciso di raccontare tutto anche alle forze dell’ordine. E adesso il parente, un sessantenne agrigentino, è indagato a piede libero con l’accusa di aver molestato la nipote. 

Una storia che dovrà trovare le conferme investigative ma che, stando a quanto rivelato dalla giovane, svela episodi raccapriccianti. La ventiduenne ha raccontato molti episodi in cui lo zio avrebbe tentato un approccio sessuale. 

Addirittura alcune volte nella camera da letto, approfittando del fatto che i genitori stessero dormendo. Il sessantenne avrebbe palpeggiato la ragazza, tentando di aver un rapporto sessuale. La giovane, dopo iniziali tentennamenti, ha raccontato tutto alla madre e poi alle forze dell’ordine. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *