banner-emergenza-coronavirus

Tribunale Agrigento ricorda Giovanni Falcone: “Suo coraggio dovrebbe entrare nel Dna di ogni magistrato” (vd)

Irene Milisenda

Agrigento

Tribunale Agrigento ricorda Giovanni Falcone: “Suo coraggio dovrebbe entrare nel Dna di ogni magistrato” (vd)

Pubblicato il Mag 23, 2020
Tribunale Agrigento  ricorda Giovanni Falcone: “Suo coraggio dovrebbe entrare nel Dna di ogni magistrato” (vd)

Anche Agrigento ricorda Giovanni Falcone a ventotto anni dalla strage di Capaci. Questa mattina nel Palazzo di Giustizia di via Mazzini, raccogliendo l’iniziativa lanciata da Palermo, sono stati esposte le lenzuola bianche in memoria del magistrato ucciso da Cosa Nostra. “Il suo coraggio dovrebbe essere nel Dna di ciascun magistrato – ha dichiarato il procuratore capo Luigi Patronaggio – lottare sempre a testa alta al di sopra delle minacce e delle calunnie con la consapevolezza di essere il sacerdote di una missione, affermare la legalità e la giustizia”. 

“Ci è sembrato giusto aderire in questo modo soprattutto perché ci sembra ci sia una palese associazione di chi è morto in servizio e chi, come in questi giorni, è morto per il virus – ha detto il sostituto procuratore e segretario Anm Alessandra Russo – accomunate da chi ha scelto di fare il proprio dovere nonostante tutto.”

La nota Anm. L’Associazione Nazionale Magistrati – Sottosezione di Agrigento, la Presidenza del Tribunale, La Procura della Repubblica e tutti i Magistrati del circondario “si uniscono nel ricordo e nella commemorazione delle vittime della strage di Capaci, Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo ed Antonio Montinaro, nel XXVIII anniversario della sua ricorrenza”. “Aderendo all’idea e alla manifestazione palermitana dei ”lenzuoli bianchi per non dimenticare”, in questo momento particolare della vita di tutti appare necessaria anche solo una manifestazione silenziosa per celebrare gli uomini e le donne che ci hanno lasciato semplicemente per compiere il proprio lavoro, con coraggio, con determinazione, senza mai distogliere lo sguardo dall’obiettivo, guidati solo dallo spirito di servizio, quello stesso spirito a cui tendono ogni giorno, in questo palazzo e fuori, Magistrati, Forze dell’Ordine, ma anche Medici, Infermieri, personale sanitario e tutti coloro che hanno continuato a lavorare per tutti noi in questi giorni difficili al fine di tutelare la legalità, la sicurezza pubblica e la piena convivenza civile”, si legge in una nota.


Agrigento, in ricordo di Giovanni Falcone: le parole del procuratore capo Luigi Patronaggio e del segretario Anm Alessandra Russo



Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings