Giudiziaria

“Poliziotto in pensione ucciso a colpi di pistola”, 58enne rinviato a giudizio

L'operaio di Roccalumera accusato dell'omicidio dell'ex poliziotto Giuseppe Catania, ucciso il 2 ottobre

Pubblicato 1 settimana fa

 Il gup di Messina Salvatore Pugliese ha rinviato a giudizio per omicidio aggravato Gaetano Antonio Nucifora, 58 anni, l’operaio di Roccalumera accusato dell’omicidio dell’ex poliziotto Giuseppe Catania, ucciso il 2 ottobre scorso sul lungomare di Furci Siculo. Il processo inizierà davanti alla Corte d’assise il prossimo 11 settembre.

Il gup ha accolto la richiesta di rinvio a giudizio della sostituta procuratrice Roberta La Speme, che coordinò le indagini dei carabinieri della Compagnia di Taormina insieme all’aggiunto Vito Di Giorgio. Nucifora, secondo quanto è emerso dalle indagini, avrebbe ucciso Catania per un movente passionale. L’uomo risponde anche delle aggravanti della premeditazione e dei cosiddetti “motivi abietti e futili”.

Quel pomeriggio Nucifora, dopo aver visto l’ex poliziotto, con il quale non si frequentava più da diversi anni, giocare a carte mentre passava in auto con la moglie sul lungomare di Furci Siculo, venne colpito da un vero e proprio raptus omicida. Una volta arrivato a casa prese il suo fucile regolarmente denunciato, tornò indietro, e con freddezza lo colpì.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *