Studenti disabili emarginati? Il neuropsichiatra in aula: “Nessun disagio”

Redazione

Studenti disabili emarginati? Il neuropsichiatra in aula: “Nessun disagio”
| Pubblicato il venerdì 09 Aprile 2021

Studenti disabili emarginati? Il neuropsichiatra in aula: “Nessun disagio”

Sul banco degli imputati una preside e tre insegnanti dell’istituto “Tomasi Lampedusa” di Palma di Montechiaro
di Redazione
Pubblicato il Apr 9, 2021

Nessun disagio psicologico né sofferenza per gli studenti”. Ha risposto in questo modo il neuropsichiatra infantile Gioacchino Volpe nell’ambito del processo a carico di una preside e tre insegnanti dell’istituto “Tomasi Lampedusa” di Palma di Montechiaro dove il reato ipotizzato è quello di maltrattamenti.

In particolare la contestazione avanzata dalla Procura di Agrigento è l’aver “omesso di “prestare assistenza, educare, istruire e integrare tre studenti nel percorso formativo impedendo loro di conseguire le necessarie competenze e di inserirsi nel contesto scolastico”.

Il neuropsichiatra – però – rispondendo alle domande del giudice Agata Genna sembra allontanare questa ipotesi: “La presenza in aula degli studenti disabili sarebbe stata sicuramente utile ma non garantiva l’apprendimento”.

di Redazione
Pubblicato il Apr 9, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl