I sindaci del Belice a Roma per chiudere il capitolo della ricostruzione

Tonino Fisco

IN EVIDENZA

I sindaci del Belice a Roma per chiudere il capitolo della ricostruzione

Pubblicato il Dic 11, 2019
I sindaci del Belice a Roma per chiudere il capitolo della ricostruzione

Un nutrito gruppo di sindaci dei paesi della Valle del Belice colpiti, nel 1968, dal terremoto che portò morti e devastazione, si è ritrovato oggi a Roma per incontrare il Vice Ministro delle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri. I primi cittadini hanno rappresentato l’esigenza di chiudere il capitolo della ricostruzione post-terremoto attraverso la ricerca delle risorse necessarie per la realizzazione delle case dei privati e delle opere pubbliche. La somma complessiva ancora necessaria è di circa 350 milioni di euro, di cui 200 milioni per la ricostruzione delle abitazioni private e 150 per le opere pubbliche. “Il nostro comune – dichiara Leo Ciaccio, Sindaco di Sambuca di Sicilia – ha ancora bisogno di 5 milioni di euro per il completamento delle infrastrutture pubbliche, in particolare la ricostruzione della chiesa madre, e di 20 milioni per la ricostruzione delle abitazioni private.” Il Vice Ministro Cancelleri ha ascoltato con attenzione i sindaci della valle del Belice e si è dichiarato disponibile a ricercare una soluzione al difficile problema. A gennaio ci sarà un nuovo incontro per valutare i possibili interventi normativi a sostegno del completamento della ricostruzione.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 34513 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings