Giudiziaria

Porto Empedocle, 42enne assolto dall’accusa di aver fatto sparire lo scooter sequestrato

Era finito a processo con l’accusa di sottrazione di cose sottoposte a sequestro

Pubblicato 1 mese fa

Il giudice monocratico del tribunale di Agrigento Emanuela Catuarano ha disposto l’assoluzione “per non avere commesso il fatto” nei confronti di Giorgio Filippazzo, 42 anni, di Porto Empedocle. L’imputato, difeso dall’avvocato Luigi Troja, era finito a processo con l’accusa di sottrazione di cose sottoposte a sequestro.

Secondo la procura, che ne aveva disposto la citazione a giudizio, l’empedoclino avrebbe fatto sparire il ciclomotore di sua proprietà che gli era stato sequestrato. Il pm, a margine della requisitoria, aveva chiesto la condanna a due mesi di reclusione. Il tribunale ha invece disposto l’assoluzione per non avere commesso il fatto. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *