Siculiana

A Torre Salsa un corso sulle erbe spontanee commestibili

L’evento è stato organizzato dall'associazione ADA con di Agrigento - APS e il WWF Sicilia Area Mediterranea

Pubblicato 2 settimane fa

Si è tenuto a Siculiana, nello straordinario sito della Riserva Naturale Orientata di Torre Salsa, un vero e proprio corso sulle erbe spontanee commestibili.

A dar l’occasione è stata l’associazione ADA con di Agrigento – APS con la quale il WWF Sicilia Area Mediterranea ha sottoscritto un protocollo d’intesa per l’organizzazione di iniziative comuni. 

I destinatari dell’evento sono stati i soci della Sezione Ricreativa di Agrigento di ARCA ENEL (Associazione Ricreativa, Culturale e Sportiva per i dipendenti del Gruppo ENEL e delle Aziende associate), trenta e più persone si sono date appuntamento al Centro Visite “Franco Galia” dove ad accoglierli hanno trovato il presidente della OA WWF, arch. Giuseppe Mazzotta, che ha introdotto la comitiva al tema della biodiversità. 

A seguire è stata tenuta una vera e propria lezione sulle erbe spontanee e commestibili, a cura del dr.agr. Fabio Mazzotta. 

Trattando di boragine e mandragola, di finocchietto selvatico e di ferula, costine selvatiche, “cardedda”, tarassico, asparagi, valeriana e tanto altro ancora, la comitiva è stata preparata ad una ispezione sul campo, guidata dal direttore della Riserva, dr.agr. Alessandro Salemi, per il riconoscimento di queste specialità che la natura offre agli occhi più attenti ed informati. 

Una giornata piena di emozioni, fatte di forme, colori, profumi ed infine sapori, con un buffet di prodotti della dieta mediterranea e pietanze a base di erbe spontanee.

In chiusura è intervenuto il presidente di ADA con Agrigento – APS, Alfonso Sammartino, per sottolineare l’alto gradimento dei partecipanti all’insieme delle attività proposte dal WWF.

Da ripetere, è stata l’opinione di tutti, organizzatori e partecipanti, che sarà certamente rispettata. 

La natura ci segue, ci indirizza, ci guida, è compito nostro comprenderne i linguaggi per rispettarla, accarezzarla, amarla.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *