Messina e Akragas dividono la posta e sorridono: 1-1 al “Franco Scoglio”

Giuseppe Castaldo

Agrigento

Messina e Akragas dividono la posta e sorridono: 1-1 al “Franco Scoglio”

Pubblicato il Apr 5, 2017
Messina e Akragas dividono la posta e sorridono: 1-1 al “Franco Scoglio”

Finisce 1-1 il derby del “Franco Scoglio” tra Messina e Akragas. Un risultato che sorride ad entrambe le squadre, soprattutto in virtù dei verdetti espressi dalle partite delle 14:30. Succede tutto nella ripresa, dopo un primo tempo al di sotto delle aspettative: il primo gol in maglia biancazzurra di Daniel Klaric illude gli agrigentini di poter espugnare per la prima volta nella storia il campo dei “cugini” peloritani; la bella rete di Da Silva che riacciuffa il “Gigante” permette di mantenere inalterato il vantaggio del Messina sull’Akragas.

Gli agrigentini rimangono imbattuti e mantengono il +2 sul Monopoli che occupa l’ultima casella valida per i playout. Il punto di oggi rappresenta per l’Akragas, il cui obiettivo era comunque quello di non lasciarne per strada, un mattone in più per costruire la salvezza. Indubbiamente, il cammino dell’Akragas nell’ultimo mese ha riacceso entusiasmi e speranze. Domenica arriva la Paganese ad Agrigento. Un’altra occasione per poter avvicinarsi ancora di più all’obiettivo stagionale.


 

logo messinaakragas logo

 

MESSINA – AKRAGAS 1 – 1 

 

 


ACR MESSINA:
Berardi, De Vito, Sanseverino, Maccarone, Musacci, Milinkovic, Madonia, Foresta, Rea, Da Silva, Grifoni.

USD AKRAGAS:
Pane, Russo, Riggio, Sepe, Coppola, Pezzella, Palmiero, Chazè, Longo, Klaric, Cocuzza.


Primo Tempo: Si è visto veramente poco in termini di spettacolo ed occasioni da gol in un derby , almeno nella prima frazione, caratterizzato da molte interruzioni, scontri di gioco e contrasti. I padroni di casa hanno il merito, più dei “cugini”, di azzardare qualcosina in più in avanti ma – in realtà – senza creare particolari problemi a Pasquale Pane. Totalmente inoffensivo, se non per un tiro fuori dallo specchio di Longo – il reparto offensivo dell’Akragas. Gli agrigentini – ad eccezione di qualche sbavatura – tengono bene in difesa.

Secondo Tempo. Al pronti via è subito l’Akragas a rompere gli equilibri del match e sbloccare il risultato: bella incursione dalla sinistra di Palmiero che serve perfettamente al centro dell’area Daniel Klaric: 0-1 e prima rete in maglia biancazzurra per il centravanti arrivato ad Agrigento nel mercato di Gennaio.

Padroni di casa che accusano il colpo ma non demordono sbilanciando in avanti ma lasciando molto spazio fra i reparti. Al quarto d’ora viene annullato il gol di Madonia, uno dei tanti ex della partita, per posizione di fuorigioco. Al 60° un lampo di Manuel Milinkovic: l’attaccante di proprietà Genoa riesce a liberarsi dal limite dell’area e calciare all’indirizzo di Pane che blocca. Primo cambio della gara al minuto 63: fuori Cocuzza, oggi meno brillante rispetto alle ultime apparizioni, e dentro Francesco Salvemini, anche lui un ex (16 presenze con il Messina). Cambia anche Lucarelli: fuori  Rea, dentro Bruno.

Messina - Akragas, il gol di Da Silva

Messina – Akragas, il gol di Da Silva

I padroni di casa trovano il pareggio al minuto 72 con un bel sinistro di Da Silva, tanto elogiato da Lucarelli alla vigilia, che si insacca alla destra di Pane. Adesso Di Napoli corre ai ripari togliendo Klaric, un attaccante, al posto di Mileto. Ultimo cambio,invece, per Lucarelli che toglie dal campo Madonia e inserisce Plasmati, ex Catania in Serie A. Nonostante gli ultimi attacchi dei padroni di casa nel finale il risultato non si sblocca e, dopo 5 minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine del match: 1-1 e posta in palio divisa equamente.

<!– Composite Start –>
<div id=”M235847ScriptRootC105266″>
<div id=”M235847PreloadC105266″>
Loading…
</div>
<script>
(function(){
var D=new Date(),d=document,b=’body’,ce=’createElement’,ac=’appendChild’,st=’style’,ds=’display’,n=’none’,gi=’getElementById’;
var i=d[ce](‘iframe’);i[st][ds]=n;d[gi](“M235847ScriptRootC105266”)[ac](i);try{var iw=i.contentWindow.document;iw.open();iw.writeln(“<ht”+”ml><bo”+”dy></bo”+”dy></ht”+”ml>”);iw.close();var c=iw[b];}
catch(e){var iw=d;var c=d[gi](“M235847ScriptRootC105266″);}var dv=iw[ce](‘div’);dv.id=”MG_ID”;dv[st][ds]=n;dv.innerHTML=105266;c[ac](dv);
var s=iw[ce](‘script’);s.async=’async’;s.defer=’defer’;s.charset=’utf-8′;s.src=”//jsc.mgid.com/g/r/grandangoloagrigento.it.105266.js?t=”+D.getYear()+D.getMonth()+D.getDate()+D.getHours();c[ac](s);})();
</script>
</div>
<!– Composite End –>

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings