Bottiglia incendiaria al Comune Favara, tanti i messaggi di solidarietà

Redazione

Bottiglia incendiaria al Comune Favara, tanti i messaggi di solidarietà
| Pubblicato il domenica 13 Dicembre 2020

Bottiglia incendiaria al Comune Favara, tanti i messaggi di solidarietà

di Redazione
Pubblicato il Dic 13, 2020

Tanti sono i messaggi di solidarietà nei confronti della cittadinanza di Favara per il tentato atto incendiario che ha danneggiato la porta d’ingresso del Comune.

Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars

“Che si tratti di un atto intimidatorio oppure dell’opera di un balordo, si tratta di un fatto che merita massima attenzione. Il Comune e’ la casa dei cittadini. E’ pertanto un simbolo oltre che un luogo di democrazia. All’amministrazione, al consiglio oltre che a tutti i dipendenti, giunga la nostra solidarieta’” – dichiarano i deputati M5S all’Ars.

La nota di Konsumer Agrigento

Un vile attacco doloso, è senza alcun dubbio l’Istituzione principe della democrazia e della cultura di un intero popolo, dichiara l’associazione Konsumer Agrigento diretta dall’Avv. Giuseppe Di Miceli. Il dissenso politico-amministrativo va condotto con atti civili e nelle sedi opportune: non è certo la violenza, anche psicologica, il mezzo per raggiungere qualsivoglia fine. Per tal motivo esprimiamo tutta la nostra solidarietà al Sindaco di Favara, Anna Alba, alla sua amministrazione e ai consiglieri comunali, nel loro insieme di maggioranza e opposizione, che sono la libera espressione democratica di tutta la città di Favara. 

La nota di Confcommercio Agrigento

“A nome mio personale e di tutta Confcommercio vorrei esprimere solidarietà e vicinanza alla Sindaca di Favara, Anna Alba, vittima in queste ore di un inquietante episodio. Una bottiglietta di plastica, con all’interno liquido infiammabile, è stata incendiata davanti al portone d’ingresso del Municipio. Un atto deplorevole, un attacco non solo al primo cittadino ma a tutta la comunità favarese, che non può e non deve trovare giustificazione alcuna. Nell’augurarci che gli inquirenti facciano presto luce su quanto accaduto restiamo uniti a fianco delle istituzioni.” Ad affermarlo è stato il presidente provinciale di Confcommercio Alfonso Valenza

di Redazione
Pubblicato il Dic 13, 2020


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings