Giustizia, morto Mineo: lavorò con Falcone e Borsellino

Redazione

| Pubblicato il lunedì 10 Maggio 2021

Giustizia, morto Mineo: lavorò con Falcone e Borsellino

Era memoria storica del maxiprocesso alla mafia
di Redazione
Pubblicato il Mag 10, 2021

Uffici giudiziari e magistratura palermitani a lutto per la morte dell’ex cancelliere dell’ufficio istruzione del tribunale di Palermo, Vincenzo Mineo, 69 anni, stroncato stamane da un malore improvviso. Mineo e’ stato il primo ad avere le chiavi dell’aula bunker dell’Ucciardone dove si celebro’ il maxiprocesso alla mafia: era la memoria storica di quell’evento giudiziario. Mineo e’ stato dirigente della cancelleria della corte d’assise di Palermo. Era in pensione dal luglio 2018. Per anni e’ stato un punto di riferimento per i cronisti giudiziari che seguivano l’attivita’ dell’ufficio istruzione dove lavoravano Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e della corte che celebrava il maxiprocesso. Sono numerosi i messaggi di cordoglio per l’improvvisa scomparsa del funzionario.

di Redazione
Pubblicato il Mag 10, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl