Inchiesta Halycon: gli incontri tra i boss Lauria e Seminara

Redazione

Apertura

Inchiesta Halycon: gli incontri tra i boss Lauria e Seminara

di Redazione
Pubblicato il Ago 1, 2019
Inchiesta Halycon: gli incontri tra i boss Lauria e Seminara

L’attività di indagine sfociata nel  provvedimento di fermo nei confronti di 7 persone, ritenute appartenenti al clan Lauria di Licata e che ha coinvolto con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa anche il funzionario regionale Lucio Lutri, muove i primi passi all’inizio del 2016. 

In quel momento è l’autorità giudiziaria catanese che sta indagando sui clan di Caltagirone e Lentini concentrandosi sulla figura principale ovvero il boss Turi Seminara, considerato reggente della famiglia di Caltagirone, già condannato in via definitiva per partecipazione ad associazione mafiosa. 

Così come avvenuto con inchieste del passato (Kronos e Montagna) anche in questo caso si registra una sinergia tra i clan agrigentini e quelli catanesi. Ed è così che nasce l’inchiesta Halycon. 

Due i principali obiettivi nel mirino di entrambe le famiglie: infiltrarsi nei lavori relativi alla realizzazione di un complesso turistico alberghiero nel Comune di Licata – località Cantigaglione e nei lavori finalizzati alla demolizione di immobili abusivi nel Comune di Licata, lavori questi aggiudicati – per un importo pari ad € 273.065,85 – all’impresa individuale “Patriarca geom. Salvatore”. 

E i contatti nascono quasi per sbaglio. Dall’indagine Kronos emergeva come il professore Lauria avesse contattato “per questioni di competenza territoriale” alcuni esponenti della mafia calatina essendo convinto che ad aggiudicarsi i lavori per la realizzazione di un complesso alberghiero a Licata fosse una ditta di quella zona. In realtà la ditta era di Messina ma da questo episodio ci furono i primi contatti tra le due famiglie. 

Il primo incontro tra il professore Giovanni Lauria e il boss Turi Seminara viene registrato l’11 novembre 2015 nella masseria di quest’ultimo; un secondo incontro avvenne a Dicembre ma questa volta tra i “luogotenenti” dei due boss. I due si rincontreranno il 23 gennaio 2016. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04